Giraffa: “Uniti in questo momento difficile”
15 Ago, 2014
Quietness-Bruschelli E. Giraffa ago 2014_800x546
Profondo dolore, sconforto e grande commozione. In questo modo l’Imperiale Contrada della Giraffa vive queste ore difficili dopo l’infortunio del barbero Quietness, che impedirà al rione di Provenzano di partecipare alla Carriera del 16 agosto. 

Maurizio Vanni capitano della Giraffa

Maurizio Vanni capitano della Giraffa

La Contrada vive momenti amari – dice il Priore Laura Dinelli – con la consapevolezza però di aver fatto tutto il possibile per tutelare l’immagine della Festa e di Siena. Giovani, bambini e meno giovani si stanno stringendo per affrontare un momento così difficile. Vogliamo infatti unirci ancora di più in questi attimi di grande commozione e di grande dolore”. “Sono momenti molto dolorosi – sottolinea il Capitano della Contrada Maurizio Vanni – che viviamo stringendoci tutti assieme. Abbiamo fatto tutto quello che era possibile per tutelare il cavallo e l’immagine del Palio, collaborando con l’amministrazione comunale e la commissione veterinaria. Si è trattato di un infortunio imprevedibile e dovuto a fatalità. Ringrazio la stalla, il veterinario e il maniscalco che, come sempre, hanno lavorato con grande competenza, passione e professionalità. Il mio abbraccio va a tutta la Contrada, che sta affrontando con grande dignità e grande unione queste ore così complicate. Un pensiero anche al proprietario Augusto Posta ”.
Subito dopo l’infortunio, sin dai primi momenti in pista, i membri della stalla e i dirigenti della Contrada hanno dato un grande contributo all’amministrazione comunale e alla commissione veterinaria per evitare qualsiasi complicazione di varia natura. Alcuni giraffini si sono messi a disposizione per tutta la notte presso la clinica del Ceppo, dove Quietness è stata sottoposta ad intervento chirurgico e nei prossimi giorni saranno ancora a disposizione dello staff medico della clinica e del proprietario Augusto Posta. Questa sera la cena della Prova Generale in Piazza Provenzano sarà comunque realizzata, anche se in forma del tutto privata e in tono minore. Alla cena di questa sera parteciperà anche il fantino Enrico Bruschelli detto “Bellocchio” per condividere con la Contrada gli attimi di costernazione.