Prima pagina

Giorno della Memoria 2018: Consiglio Comunale Straordinario e inaugurazione della mostra “Mémoire du passé/Mémoire du futur”

Il Comune di Siena ha scelto anche quest’anno di riconoscere grande valore al Giorno della Memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. La giornata si aprirà la mattina con una seduta straordinaria del Consiglio Comunale, alla quale parteciperanno gli studenti di alcune scuole superiori di Siena, mentre il pomeriggio verrà ufficialmente inaugurata la mostra “Mémoire du passé/Mémoire du futur” del pittore ebreo belga Charles Szymkowicz.

La giornata di sabato 27 gennaio inizierà alle ore 9:30 con la visita dei Consiglieri Comunali alle opere di Charles Szymkowicz esposte nei Magazzini del Sale, accompagnati dal pittore e dal curatore dell’allestimento prof. Enrico Crispolti. All’appuntamento, promosso in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza Senese e dell’età contemporanea, parteciperanno gli studenti di alcuni istituti superiori senesi che, insieme ai consiglieri comunali, visiteranno in anteprima una delle tre sezioni dell’esposizione, quella allestita nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico. Le altre due parti di “Mémoire du passé/Mémoire du futur” saranno ospitate al Santa Maria della Scala e alle Stanze della Memoria (via Malavolti, 9), ognuna secondo calendari e orari diversi.

Dopo la visita ai Magazzini del Sale, i Consiglieri Comunali e gli studenti si recheranno nel Sala del Consiglio Comunale, che verrà aperto dagli interventi istituzionali del Sindaco Bruno Valentini e del Presidente del Consiglio Comunale Mario Ronchi, per assistere ad una lectio magistralis del professore emerito dell’Università degli Studi di Siena Enrico Crispolti. Seguirà un dibattito tra i gruppi consiliari, al quale parteciperanno anche gli studenti, con una testimonianza del pittore Charles Szymkowicz.

L’inaugurazione della mostra “Mémoire du passé/Mémoire du futur” del pittore ebreo belga Charles Szymkowicz, riconosciuto fra i maggiori pittori neo-espressionisti contemporanei, è prevista invece nel tardo pomeriggio, alle ore 18 in Sala delle Lupe. La mostra verrà presentata in una conferenza stampa mercoledì 24 gennaio, alle ore 12,15 nel Foyer del Teatro dei Rinnovati. L’allestimento si divide in sette capitoli che esprimono un richiamo etico alla dimensione della memoria, in una complementarità di nessi tra presente, passato e futuro, e su una dimensione che, dall’ambito familiare, si estende ai temi collettivi attraverso l’evocazione di tragedie sociali e di personaggi storici e contemporanei eticamente rappresentativi. Nel complesso, è composta da un centinaio di dipinti realizzati nel corso di oltre 50 anni con il caratteristico linguaggio pittorico figurativo neo-espressionista fortemente materico-iconico di Szymkowicz.

All’organizzazione della mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Siena, hanno collaborato l’Università degli Studi di Siena, Fondazione MPS, l’Istituto Storico della Resistenza Senese e dell’Età Contemporanea, con il sostegno dell’Ambasciata del Belgio e di Monsieur Didier Reynders Vice-Premier Ministre et Ministre des Affaires étrangères de Belgique. L’iniziativa rientra nel cartellone del festival Siena Città Aperta.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena