Furto in piscina a Chianciano: ladro arrestato in flagranza di reato
13 Giu, 2018
carabinieri arresto albanese

Ha scavalcato per due volte il muro di recinzione di una piscina a Chianciano, per non pagare il biglietto, ma è stato scoperto e allontanato dal bagnino che poi si è accorto di un furto avvenuto  negli spogliatoi della struttura. Sono a quel punto intevenuti i carabinieri che hanno colto il ladro in flagranza di reato: si tratta di un 22enne albanese, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine,  che aveva spaccato i lucchetti degli armadietti e rubato un portafogli, denaro in contanti, un cellulare e un hard disk esterno per computer. Il giovane è stato arrestato per furto aggravato ed è scattato per lui anche il provvedimento di obbligo di dimora a Chianciano: non potrà uscire di casa nelle ore notturne e dovrà presentarsi quotidianamente in caserma per l’obbligo di firma.