Prima pagina

Furto in Pantera, il priore Colella: “Il danno economico è minimo, ma la ferita morale è grave”

“Vigiliamo tutti su quanto accade nel rione” è l’appello di Pasquale Colella, priore della contrada della Pantera, dopo il furto avvenuto ieri nei locali della società di contrada. Uno o più persone sono entrati nella zona del bar ed hanno portato via la cassa dove c’erano pochi spiccioli. Il colpo è stato compiuto di pomeriggio e proprio mentre sia il priore che alcuni suoi collaboratori si trovavano in zona per sbrigare alcune pratiche di contrada. “Il danno patrimoniale è minimo – ha detto Colella ai microfoni di Are – è il gesto che ci ha turbato. Immagino se ci fossero già stato i bambini che sono arrivati poco dopo per le prove di Ondeon, avrebbero avuto paura. Non siamo più al sicuro, è finito il tempo di lasciare la porta aperta nei nostri appartamenti o nelle case. Per questo dico anche alle consorelle di prestare massima attenzione perchè si è violato il cuore delle contrade e può accadere ancora.  Il centro storico in generale ma soprattutto il terzo di città sta subendo numerosi furti, negli ultimi giorni ne sono stati compiuti almeno 3 in appartamento, le forze dell’ordine non possono essere ovunque quindi è necessaria maggiore collaborazione tra tutti i cittadini perchè diventino le prime sentinelle del territorio e segnalino situazioni o persone sospette”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena