Prima pagina

Furti nel senese, banda di ladri finita in manette. 10 arresti.

Sono finiti in manette i 10 malviventi di origini albanesi, ma domiciliati in Italia, membri di una banda che ha portato a segno negli scorsi mesi numerosi furti aggravati dalla violenza sulle cose.
A condurre le operazioni investigative nelle giornate di lunedì e martedì, nelle Province di Firenze, Prato e Siena, sono stati i Militari del Comando Provinciale di Siena, con il supporto dei Comandi territoriali competenti che hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla locale Procura della Repubblica (Sostituto Procuratore dott.ssa Serena MENICUCCI). I 10 componenti della banda sono stati associati presso le competenti case circondariali a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, al momento inoltre si sta cercando di individuare un undicesimo complice in Albania.

Le indagini hanno consentito di documentare ed interrompere la commissione di numerosi crimini predatori nella zone del senese e dell’alta Toscana, in danno di esercizi commerciali e privati cittadini, evidenziando le responsabilità dirette del sodalizio nelle effrazioni aggravate di oltre 150 tra sale di video-lotteria, bar e locali pubblici, con la sottrazione di slot machines e correlati cambia monete, circa 70 furti in abitazione e un centinaio di furti di veicoli che i malfattori utilizzavano per i loro spostamenti (tutti recuperati e restituiti ai proprietari). Nel corso delle specifiche indagini, sono stati recuperati numerosi beni, consistenti in refurtiva di vario genere (oggetti, gioielli, contanti ed apparati elettronici per un valore indicativo di circa € 90.000), in parte restituita agli aventi diritto. Tra le cose rinvenute e sequestrate compaiono anche attrezzi da scasso ed un fucile a canne mozze con matricola abrasa e relativo munizionamento calibro 12.