Prima pagina

Frana Esasseta: partiti i primi interventi

SAMSUNG

Partiti i primi interventi per risolvere la situazione di disagio alla viabilità che si è creata con la frana di via Esasseta nel comune di Abbadia San Salvatore.
Ieri, 08 Agosto 2016, sono infatti partiti i lavori per asfaltare il tratto a breccia. A seguito infatti della instabilità del movimento franoso, che da anni sta danneggiando anche il manto stradale, alcuni mesi fa, in quel tratto, era stato tolto lo strato di asfalto e la strada è rimasta con il macadam, materiale più flessibile ma che provoca notevole polverosità. La Provincia è dunque intervenuta per risolvere questa problematica, molto sentita dalla popolazione, consapevole e sottolineando la necessità di risolvere la vera causa alla base di tutte le difficoltà, cioè la frana dell’intero versante collinare di Esasseta di cui la strada provinciale è vittima e non motivo del movimento.
Tra le opere eseguite in questi giorni, oltre all’asfaltatura dei tratti a breccia, è stata mitigata l’asperità che si è formata tra il corpo in frana e la parte in frana della strada attraverso una fresatura del profondo avvallamento longitudinale presente nel tratto rettilineo.
In realtà il tratto era già stato fresato a suo tempo per cui adesso, dopo averlo sbassato, si cercherà di riavvicinare le due porzioni della pavimentazione tramite una “strisciata” di bitume a caldo, atta ad addolcire il collegamento stesso.
La stesa di bitume sui due tratti imbrecciati servirà dunque a limitare i disagi dovuti alla polvere, certo non a risolvere il problema più generale della frana, affrontato durante il tavolo tecnico che si è tenuto il 15 Luglio 2016 presso l’ ufficio regionale del Genio Civile Toscana Sud sede di Siena al quale hanno partecipato rappresentanti della Regione, dell’amministrazione Provinciale di Siena, del Comune di Abbadia San salvatore e dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia.
Durante tale incontro sono state definite le attività da intraprendere congiuntamente, interventi che saranno di vario tipo. In particolare la Provincia, considerato il continuo e costante evolversi del movimento franoso di Via Esasseta, si è già attivata per una campagna di indagini geognostiche-geofisiche e di monitoraggio per valutare gli interventi necessari a mettere in sicurezza la strada provinciale mentre la Regione si è impegnata a finanziare il ripristino dell’idrografia superficiale ad oggi compromessa e a effettuare ulteriori studi, se necessario, finalizzati alla progettazione di interventi per la regimazione delle acque sotterranee e superficiali.
Inoltre, per l’area di Via Remedi, la Regione valuterà un ulteriore finanziamento per proseguire il monitoraggio a supporto alle attività di protezione civile tenendo presente che la Regione stessa monitora l’area costantemente con l’Università di Firenze.
Verranno inoltre programmate indagini geologiche finalizzate alla progettazione degli interventi strutturali per la mitigazione del rischio.
La Provincia intanto ha già avviato le procedure per la SP 18 nel tratto tra Abbadia e Campiglia d’Orcia.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena