Prima pagina

Forestale ed Associazione “Le Bollicine”, protocollo d’intesa per i ragazzi diversamente abili

Nasce il protocollo d’intesa tra il Corpo Forestale dello Stato, l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità e l’Associazione “Le Bollicine”, che permetterà la sperimentazione di attività socio-educative e sportive equestri per i ragazzi diversamente abili.
“I nostri ragazzi – spiega ‎Francesca Poggiani, presidente dell’Associazione le Bollicine – avranno la possibilità di imparare a gestire un cavallo e per loro sarà un momento di grande impegno ed educazione. Avere un aiuto e una collaborazione da parte sia del Comune, che del Corpo forestale, che del Prefetto Renato Saccone, è stato per noi una grande soddisfazione. I ragazzi avranno modo di mettersi in gioco, perché la nostra associazione non vuole rimanere ancorata nel suo piccolo spazio. Queste iniziative dovranno essere sempre più presenti nella nostra associazione”. Stare a contatto con i cavalli sarà per loro un fattore di grande motivazione, come ha affermato ‎Letizia Cambi, coordinatore delle attività socio-educative dell’Associazione le Bollicine. ‎”Il saper gestire un cavallo e saper prevedere come si comporterà, permetterà ai ragazzi di rapportarsi in gruppo in un ambiente diverso dal solito”. Perché imparare a stare insieme ad un cavallo significherà anche conoscere tutte le risorse che un territorio può offrire.
‎”Tutelando i nostri territori facciamo ogni giorno comunità – afferma Giuseppe Vadalà, comandante regionale C.F.S. per la Toscana – di conseguenza mettere le risorse a disposizione dei ragazzi ci onora. Poter lavorare con i cavalli, darà un senso a quello che facciamo ogni giorno”.

Si‎mona Sassetti

 

ASCOLTA LE INTERVISTE NELLA SEZIONE DEDICATA

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena