Prima pagina

Fondazione Mps presenta il Piano Programmatico 2016. Oltre 300 mnl il risarcimento danni agli ex vertici della Banca

La Fondazione Monte dei Paschi torna a fare erogazioni. Questa la prima buona notizia data dal Presidente Clarich durante la conferenza stampa di presentazione del Documento Programmatico Previsionale dell’Ente per l’esercizio 2016. La cifra è simbolica, 3 milioni di euro al massimo, ma importante, che servirà a mantenere in vita due aziende legate alla Fondazione e al territorio: l’Accademia Musicale Chigiana (1 mln e 200mila euro) e la Fondazione Toscana Life Sciences (950mila euro). Il resto andrà per partecipazioni istituzionali e per progetti propri consolidati. Clarich ha detto che non ci sarà una riapertura dei contributi per le erogazioni come accadeva in passato, saranno prediletti progetti condivisi. La Fondazione ha approvato il Documento Programmatico Previsionale 2016, in cui si propone di essere soggetto coordinatore di nuove progettualità con un approccio quanto più possibile multisettoriale ed integrato. Si darà valore soprattutto ai progetti che si concentreranno nei 5 settori rilevanti già individuati nel documento di programmazione strategica pluriennale: arte, attività e beni culturali, famiglia e valori connessi, sviluppo locale ed edilizia popolare locale, ricerca scientifica e tecnologica, volontariato filantropia e beneficienza. Il presidente Clarich ha parlato anche della richiesta di risarcimento danni da avanzare nei confronti degli ex vertici di Mps Vigni e Mussari: “C’è un’importante scadenza il 2 novembre in cui quantificheremo i danni che, verosimilmente saranno oltre i 300 milioni”.

Ascolta l’intervista di Marcello Clarich

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena