Prima pagina

Festeggiato il patrono della Polizia di Stato

Si è festeggiato ieri anche a Siena San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato. In occasione della ricorrenza è stata celebrata una messa, presso la Chiesa della Visitazione della Caserma Piave della Questura, officiata dal cappellano del Corpo Don Emanuele Salvatori.
A seguire, all’interno della struttura, si è svolta una dimostrazione di carattere tecnico-operativo, dedicata agli ospiti e, in particolare, ai familiari e agli amici dei poliziotti, per l’iniziativa del Family Day della Polizia di Stato.
Con la dimostrazione è stata riprodotta la scena del crimine di un omicidio: un regolamento di conti tra due rivali in amore che finisce con l’uccisione di uno dei due uomini, con un colpo di pistola, all’interno dei giardini delle Sperandie. A seguito dell’omicidio un testimone avverte la Polizia ed ecco che parte la “macchina”operativa degli interventi e delle ricerche, coordinate della Sala Operativa della Questura, per poi arrivare al momento dei rilievi tecnico- scientifici e agli accertamenti investigativi finalizzati al rintraccio dell’omicida, datosi alla fuga a bordo di una moto, sotto la direzione del capo della Squadra Mobile.
La storia, rappresentata dagli stessi poliziotti in forza alla Questura e alla Sezione Polstrada di Siena, ha visto coinvolti gli operatori della Polizia Stradale, dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica, con la partecipazione speciale delle Unità Cinofile antiesplosivo, giunte dalla Questura di Bologna, messe a disposizione per l’occasione dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, che con un lavoro coordinato e di squadra riescono a risolvere il caso e a dare un volto e un nome all’assassino.
Dopo la dimostrazione, è seguita una breve ma interessante visita guidata alla Chiesa della Visitazione, a cura di Cecilia Rigacci autrice anche del Palio di Siena coadiuvata da Stefano Andrei cultore di arte.
Il Questore di Siena, Maurizio Piccolotti, ha voluto ringraziare personalmente tutti gli ospiti presenti – Autorità, civili e militari, rappresentanti delle altre Forze e Corpi di polizia e familiari – per la partecipazione, dimostrando in particolare la propria gratitudine ai collaboratori che si sono impegnati, con entusiasmo, nella dimostrazione tecnico operativa, anche fuori dell’orario di servizio.
La ricorrenza si è poi conclusa con un brindisi presso il Salone D’Onore della Caserma.

Nuova immagine

 

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena