Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Ferretti: “Al via i colloqui per costruire il programma della città”

Anna Ferretti è ufficialmente la candidata della coalizione di Centrosinistra per le prossime elezioni a sindaco di Siena. Lo hanno decretato due giorni fa le Primarie che l’hanno vista opposta ad Ernesto Campanini al quale, il giorno dopo il risultato elettorale, va il primo invito a lavorare insieme. “Ci troveremo in settimana per condividere un percorso verso le elezioni – ha detto Ferretti nella conferenza stampa svolta ieri pomeriggio al punto di ascolto di via Calzoleria–, il nostro confronto in queste due settimane è stato leale e senza alzare i toni, abbiamo firmato entrambi il programma della coalizione e da quello ripartiremo”.

Come promesso nei giorni scorsi, la neo candidata ha ribadito l’intenzione di puntare sulla partecipazione di tutti coloro che si ritrovano negli ideali di Centrosinistra. “Quando si fa parte di una coalizione, l’importante è mettere insieme le idee e portarle avanti con l’obiettivo di ridare slancio alla città. C’è già un programma di massima, lavorerò per affinarlo, vanno individuate le priorità e trasformate in azioni concrete. Vorrei che Siena tornasse ad essere capoluogo a tutti gli effetti, con rapporti con tutto il territorio. Per fare ciò occorrerà un interscambio di esperienze, di idee, di risorse tra tutti i settori, ci sono tante opportunità che possono portare lavoro e sviluppo. Non ci dobbiamo focalizzare solo sul biotecnopolo e la hub pandemica, sicuramente molto importanti, ma non possono essere le uniche vie per il rilancio di Siena”.

La settimana per Anna Ferretti sarà densa di appuntamenti ed incontri anche con le forze politiche che non hanno partecipato al tavolo della coalizione.

“Avvieremo dei colloqui, spero di trovare nuove adesioni. Ci tengo a precisare che io non ho tessere di partito ma non mi definisco una civica, ho sempre agito negli ideali del Centrosinistra, la cui ricchezza è quella del confronto, magari anche della discussione, ma con l’obiettivo di trovare una sintesi tra le varie opinioni. Credo dunque nei partiti perchè possono dare continuità ai progetti, il personalismo rischia di accentrare su un’unica figura i poteri di governo che poi una volta finita l’esperienza del singolo, non possono avere un seguito”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

4 Luglio 2024, la cronaca

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena