Fenice Contemporanea 2016 e le sfide dell’arte ambientale: verso la tutela e la manutenzione
9 Set, 2016
fenice-contemporanea

L’arte ambientale contemporanea, la sua tutela e la sua conservazione. Questo il filo rosso che unisce le diverse anime di Fenice Contemporanea 2016 – il progetto promosso dal Comune di Poggibonsi e dal Comune di San Gimignano in collaborazione con Fondazione Monte dei Paschi di Siena – Vernice Progetti Culturali con il sostegno della Regione Toscana nell’ambito di ToscanaContemporanea2016 – che si realizzerà da settembre a dicembre con un programma di iniziative che coinvolgeranno giovani e studenti delle scuole, associazioni e cittadini della provincia di Siena.
Mostre e percorsi espositivi, workshop e laboratori didattici, installazioni di street art, residenze d’autore e incontri con gli artisti e il primo convegno sull’Arte Ambientale in Valdelsa. Sono gli appuntamenti dedicati al contemporaneo e alla conoscenza e sperimentazione dei suoi molteplici linguaggi, promossi con la collaborazione di Fondazione La Rocca di Staggia-OttOvolante, Associazione Culture Attive, Associazione CONL’Arte e Arci, Associazione Arte Continua.
Si comincia il 25 settembre alle 17.00 con l’inaugurazione di “On Air”, il percorso espositivo tra architettura, arte, design all’interno della suggestiva Rocca di Staggia. Un progetto a cura di Donatella Bagnoli, che grazie al coinvolgimento attivo di SEGIS (compasso d’oro), azienda leader nella produzione di sedie di design, vedrà allestite nello spazio scenico della Rocca di Staggia sedie storiche, realizzate da importanti design frutto di ricerca o casualità. Sedie che diventano assenze-presenze reinterpretate dagli artisti contemporanei: Francesco Bruni, Massimo Cantara, Gianni Gronchi, Manuela Mancioppi, Fabio Calvetti, Duccio Nacci, Cecco Ragni, Marcello Salvestrini e la stessa Donatella Bagnoli che trasformeranno il Castello in un teatro di vita. La sezione del percorso “Sedute in Scena”, invece, sarà dedicata della valorizzazione dell’opera di Remo Chiti futurista a Staggia avanguardia del ‘900, con la reinterpretazione della Scena n°9 della sceneggiatura del film “Vita Futurista” di cui fu autore: “Balla si innamora e sposa una seggiola, nasce un panchetto”.

On Air si tradurrà anche in esperienze di arte contemporanea da vivere in città dal titolo “Insediare”. Le sedute saranno ricollocate in spazi urbani come il Teatro Politeama e il Cinema Garibaldi di Poggibonsi e saranno oggetto di animazioni teatrali, scenografie interattive, performance, foto dinamiche, improvvisazioni di danza e pittura, realizzate con la complicità degli studenti delle scuole che parteciperanno ai laboratori.

I mesi di ottobre e novembre vedranno l’intensificarsi di percorsi didattici sul contemporaneo che coinvolgeranno le scuole. Torna il progetto “Interferenze” con una nuova proposta di laboratori sul contemporaneo con l’artista Gloria Pasotti con la quale i ragazzi lavoreranno direttamente all’allestimento della mostra fotografica, curata da Elio Grazioli dedicata ai suoi lavori che inaugurerà il 10 dicembre presso il Museo De Grada di San Gimignano.

Dopo il progetto D.O.T.S “Down on the Street” con gli artisti internazionali Dome (Germania), RunstamQBic (Russia) e Zed1 (Italia), la street art torna ad essere protagonista con un nuovo intervento del giovane fumettista Martoz previsto a novembre alla Scuola Pieraccini di Poggibonsi. Ma anche e soprattutto coinvolgendo i ragazzi delle scuole medie inferiori in alcune fasi della creazione artistica attraverso workshop e incontri condotti da Amedeo Martorana e Sullva Vega James Antonio, due giovani artisti attivi nel territorio regionale.

Fenice Contemporanea 2016 non è solo mostre e workshop, ma anche un’occasione di confronto sui temi dell’arte ambientale, della sua tutela e conservazione. Il 9 e il 10 dicembre si terrà il convegno su “Arte ambientale tra storia e conservazione”. Due giornate di approfondimento organizzate in collaborazione con l’Associazione CONL’Arte, Opificio delle Pietre Dure di Firenze, Centro Pecci di Prato, Associazione Arte Continua Associazione Culture Attive di San Gimignano e Politecnico di Milano: la prima – Arte ambientale: conservare per conoscere – dedicata agli aspetti della manutenzione, conservazione e valorizzazione; la seconda – Arte ambientale: passato, presente, futuro – al tema dell’arte ambientale e i suoi sviluppi, con la partecipazione di curatori e artisti di fama internazionale. Infine, Fenice Contemporanea 2016 guarda al futuro con il Progetto pilota per lo studio, conservazione e manutenzione dell’arte ambientale contemporanea a cura dell’Associazione CONL’Arte, che utilizzerà tecniche scientifiche e la partecipazione della popolazione per documentare e proteggere il patrimonio artistico contemporaneo presente in Valdelsa.
Seguiteci su FB – Fenice Contemporanea