Farmaci dopanti e cartucce nel bagagliaio dell’auto, denunciati due grossetani
17 Giu, 2016
farmaci pasticche colorate

Era cominciato come un normale inseguimento di un’auto che sfrecciava a tutta velocità sulla Siena-Grosseto, ma lo scenario che si sono trovati di fronte i carabinieri una volta fermata la macchina si è rivelato ben diverso. Nella bauliera del veicolo è stata trovata una gran quantità di medicinali dopanti, inquietanti pasticche anonime di vario colore e formato e molte cartucce ricaricate artigianalmente. I due occupanti dell’auto, un uomo e una donna di 46 e 30 anni, entrambi di Grosseto, che hanno tra l’altro dei precedenti per droga, sono stati denunciati per vari reati: commercio di prodotti dopanti, ricettazione, detenzione abusiva di armi o munizioni, commercio di farmaci privi di autorizzazione. I due hanno raccontato ai militari di provenire da Firenze dove lui aveva acquistato farmaci e cartucce, ma non hanno fornito elementi più precisi.
Ecco nel dettaglio il materiale sequestrato:

203 cartucce artigianalmente ricaricate di armi comuni da sparo dei calibri 45, 38 e 38 special, delle quali i due possessori non avevano mai denunciato la detenzione all’autorità di PS.

un barattolo chiuso contenente 100 pasticche di efedrina, come era scritto su una rudimentale etichetta, inserita in tabella sostanze dopanti.

105 capsule da 100 mg di sildenafil (principio attivo del viagra) di provenienza ignota ed estera, a dire dell’interessato acquistate su internet, anche questa inserita in tabella sostanze dopanti

299 pasticche anonime di vario colore e formato contenute in rudimentali confezioni.