Fabio Magni: “Dare tranquillità ai fantini affinché la trasmettano ai cavalli”
3 Lug, 2017
Fabio Magni mossiere

Che il lavoro del mossiere sia sempre difficile è fuori da ogni dubbio, ma in una situazione come quella che si è presentata ieri in Piazza del Campo lo diventa ancora di più. Fabio Magni però, mossiere alla sua terza esperienza al canape di Piazza del Campo, ha saputo districarsi piuttosto bene in questa situazione complicata, così che il suo comportamento è stato generalmente apprezzato.

“Quando i cavalli sono entrati al canape per la prima volta non si è presentato il problema. La mia fortuna è stata quella di aver già avuto un’esperienza del genere lo scorso anno alle prove con il cavallo del Nicchio, ma in tal caso avendo a disposizione i giorni delle prove siamo arrivati preparati al Palio.” Queste le parole del mossiere Fabio Magni, che inoltre aggiunge:”Abbiamo provato a tirare giù il canape per vedere se vedendo gli altri cavalli correre si sbloccasse  ma ciò non è accaduto. Mi dispiace per la Tartuca, immagino che fosse una situazione inaspettata anche per loro.”