European Biotech Week: a Siena la scienza è un gioco da ragazzi
23 Set, 2016
tls-laboratorio_siena_01

Spiegare il diabete attraverso giochi e percorsi interattivi, scoprire i laboratori dove ogni giorno lavorano i ricercatori, conoscere tutti i segreti del mondo dei vaccini. Sono solo alcune delle attività in programma a Siena per la European Biotech Week (EBW), la manifestazione nata nel 2013 su iniziativa di EuropaBio – l’Associazione Europea delle Biotecnologie – per il 60° anniversario della scoperta della struttura dell’elica del Dna. L’evento, in programma dal 26 al 30 settembre, è promosso sul territorio dalla Fondazione Toscana Life Sciences in collaborazione con l’Ateneo senese ed è coordinato e promosso a livello nazionale da Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica. La sede della Fondazione Umberto Di Mario, all’interno dell’incubatore TLS di Strada Petriccio e Belriguardo 27, e il Chiostro di San Francesco saranno le “location” dell’EBW 2016, che il 30 settembre coinciderà con la “Notte dei Ricercatori”, organizzata in città dall’Università di Siena insieme al Comune, alla Banca Monte dei Paschi e all’Università per Stranieri.

Porte aperte alla Fondazione Umberto Di Mario. La Fondazione Umberto di Mario, uno dei quattro gruppi di ricerca ospitati in TLS, studia la patogenesi del diabete mellito. Le porte dei suoi laboratori saranno aperte, da lunedì 26 a giovedì 29 settembre, a studenti, ricercatori e singoli cittadini che desiderano conoscere questa realtà. Ogni pomeriggio dalle ore 17 in poi, previa prenotazione sul sito dell’evento potranno essere accolti gruppi fino a sei persone. La ricerca scientifica nella diabetologia ha fatto passi in avanti importanti, anche grazie all’utilizzo di nuove tecnologie, non sempre conosciute dai cittadini. I ricercatori guideranno gli ospiti alla scoperta dei laboratori e dei nuovi strumenti di lavoro per far conoscere in presa diretta il loro lavoro. In particolare, i partecipanti verranno coinvolti nelle metodiche che consentono la caratterizzazione molecolare delle cellule che compongono le isole pancreatiche durante il diabete. Un percorso guidato attraverso la microscopia ottica e a fluorescenza che consente la visualizzazione delle cellule deputate alla regolazione del metabolismo del glucosio.

EBW, gran finale con la “Notte dei Ricercatori”. Il 30 settembre la EBW si sposterà, a partire dalle ore 16, nel Chiostro di San Francesco, nell’ambito della “Notte dei Ricercatori”, iniziativa promossa dalla Commissione Europea per far incontrare ricercatori e cittadini diffondendo la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca. La Fondazione Umberto Di Mario sarà protagonista con un doppio stand: il primo dedicato ai bambini, per accompagnarli attraverso puzzle e disegni alla scoperta delle isole pancreatiche, le strutture deputate alla sintesi dell’insulina il cui danneggiamento rappresenta la causa del diabete; il secondo rivolto a un pubblico più adulto, dove la divulgazione scientifica sarà affidata a presentazioni interattive. Tra gli eventi promossi in collaborazione con TLS, nell’ambito delle iniziative di divulgazione scientifica della Fondazione, ci sono anche “Yeast Yeast Yeast”, progetto dedicato ai lieviti che parte dal lavoro dell’Università sui lieviti autoctoni per la tutela dei vini DOCG toscani, e “BeerBone”, progetto di ricerca finalizzato a spiegare gli effetti benefici del silicio contenuto nelle birre prodotte in Val d’Orcia nella prevenzione e nel trattamento di patologie osteoarticolari. Emanuele Montomoli, responsabile scientifico di VisMederi, guiderà i presenti alla scoperta del mondo dei vaccini, rispondendo a domande, dubbi e curiosità. Il gioco degli origami, invece, servirà a SienaBioGrafix, impresa già incubata in TLS con la quale prosegue la collaborazione, per raccontare il Dna ai bambini, in tutte le sue sfumature.

La European Biotech Week è una delle principali iniziative promossa e coordinata da EuropaBio, l’Associazione della bio-industria europea, con l’obiettivo di accrescere la conoscenza sulle biotecnologie. Manifestazione nata sulla scia del successo dell’iniziativa canadese – lanciata ormai una decina di anni fa – la EBW parte dall’idea che le biotecnologie hanno bisogno, ancora oggi, di essere meglio conosciute, capite e apprezzate. Le precedenti edizioni hanno riscosso un grande successo con centinaia di eventi in tutta Europa dedicati a tecnologie, persone, imprese ed organizzazioni attive nei diversi settori del biotech. Quest’anno la settimana diventa “global” perché dal 26 settembre al 2 ottobre anche diversi Paesi in America, Asia e Oceania, si uniranno alle celebrazioni con tanti eventi a livello globale. Con 54 eventi in calendario lungo tutto lo stivale, l’Italia si conferma il Paese europeo con il maggior numero di appuntamenti rivolti ad un pubblico vasto ed eterogeneo: ricercatori, studenti, istituzioni, appassionati, imprese, famiglie, solo per citarne alcuni. Il programma completo delle iniziative in Italia disponibile sul sito Assobiotec.

Fondazione Toscana Life Sciences. TLS è un ente no-profit che opera sul panorama regionale per supportare le attività di ricerca nel campo delle scienze della vita e sostenere lo sviluppo di progetti dalla ricerca di base all’applicazione industriale. L’incubatore TLS ospita e affilia trenta soggetti tra aziende biomediche, gruppi di ricerca e società di servizi che operano nel campo della ricerca e sviluppo di nuovi farmaci, diagnostici e dispositivi medici, e dà accesso a un’ampia gamma di servizi qualificati, strumentazioni tecnologiche e facility avanzate sia alle aziende incubate sia a soggetti esterni. I soci fondatori di Tls sono la Regione Toscana; la Fondazione Monte dei Paschi di Siena; il Comune di Siena; la Provincia di Siena; le Università di Siena, Pisa e Firenze; le Scuole di alta formazione Sant’Anna e Normale di Pisa e l’Istituto di alti studi Ima di Lucca; l’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese; la Camera di Commercio di Siena e la Banca Mps.