Estra, nuova energia nel futuro in borsa
15 Lug, 2014

Estra, multiutility del settore dell’energia leader nel Centro Italia, annuncia il pieno successo dell’operazione di collocamento del prestito obbligazionario per complessivi 50 milioni di euro (“Estra Spa 5.00% 07/2019”).
L’operazione ha raccolto l’interesse di un numero significativo di investitori nazionali ed esteri, tanto da consentire l’incremento della dimensione del prestito dai previsti 30 milioni di euro sino a 50 milioni (ammontare massimo approvato dal CdA).
Gli investitori che hanno aderito all’offerta di mini bond comprendono asset manager inglesi e francesi e primarie realtà del wealth management internazionale. In Italia il collocamento ha attirato l’attenzione di assicurazioni e dei neo costituiti fondi di credito che investono in obbligazioni emesse da PMI italiane.
E’ iniziato dunque, dopo la delibera dell’ultimo consiglio comunale di Siena, il processo di parziale privatizzazione di Estra s.p.a. con la prospettiva della quotazione della società nel mercato borsistico nazionale.
Ai microfoni di Antenna Radio Esse è intervenuto l’Ad di Estra, Alessandro Piazzi