Emma Villas, il Ds Mechini: “Piena fiducia nello staff tecnico e nella squadra, nessuna intenzione di tornare sul mercato”
30 Ott, 2018
MECHINI_CICHELLO_BISOGNO

A tre partite dall’esordio nella massima categoria, Fabio Mechini, Direttore Sportivo della Emma Villas Siena, acconsente ad una disamina tecnica sul status di partenza della società biancoblu all’inizio di questo percorso in SuperLega.

Due punti in tre partite, due tie-break e tre sconfitte hanno inevitabilmente invitato i tifosi e appassionati a farsi domande sulla correttezza della strada intrapresa e sulla programmazione dell’immediato futuro.

E’ proprio ai tifosi che va il primo ringraziamento: “La SuperLega è indubbiamente una categoria molto difficile, più volte abbiamo ripetuto come nessuna partita possa essere data per scontata e, dopo Trento, anche team come Vibo Valentia e Sora hanno dimostrato che non ci sono squadre e società di fronte alle quali abbassare la guardia. Ai tifosi il nostro più grande ringraziamento: presenti per la prima partita a Trento, numerosi in casa, al PalaEstra, sia contro Vibo che contro Sora. La loro vicinanza, specie in un momento di tentennamento come questo, è fondamentale, tanto per noi che per la squadra in campo.”

Parliamo dello squadra, qual è il punto della situazione attuale?

“La squadra negli ultimi mesi ha incontrato e affrontato alcune problematiche in modo abbastanza “silenzioso”. In primis il centrale Gladyr, fermo per quattro settimane, durante la fase di preparazione per un infortunio muscolare, ad ora completamente recuperato. Poi Fedrizzi, anche per lui un problema muscolare che lo ha tenuto, e tuttora lo tiene, lontano dal campo per 6/7 settimane, ora in corso di guarigione. Non ultimo l’opposto Hernandez che ha accusato la scorsa settimana un dolore alla schiena che ha risolto nel corso di questi giorni.

Anche Gabriele Maruotti, a causa di un’infezione, non ha potuto allenarsi nell’ultima settimana. Problematiche che la società ha affrontato e sta affrontando grazie alla prontezza del staff medico e fisioterapico. Inoltre, ad inizio stagione, abbiamo dovuto far fronte all’abbandono di Matteo Chiappa che, per problemi personali, ha preferito non far parte del roster.”

A questo proposito si parla di voci di mercato per il club biancoblu?

La società attualmente non è intenzionata ad andare sul mercato per altri ruoli: ufficializzeremo nei prossimi giorni l’arrivo del secondo libero al posto, per l’appunto, di Matteo Chiappa ma nulla più. Abbiamo piena fiducia nello staff tecnico e nel team. Auspichiamo e pretendiamo anzi che i giocatori stessi si sentano responsabili di quanto fatto finora e siano autori indiscussi di ciò che sarà in futuro. Siamo certi che molti di loro, forti dell’esperienza internazionale, possano essere in primis trascinatori del gruppo in una situazione come questa che richiede prima di tutto una reazione e una presa di coscienza.
Per quanto riguarda i prossimi impegni… ci si aspetta un tour de force in un solo mese…

Ci aspettano due trasferte in meno di una settimana, prima a Napoli contro Latina, giovedì 1 novembre, e poi domenica 5 a Perugia contro i campioni in carica della Sir Safety Conad. Torneremo al PalaEstra per un’altra infrasettimanale l’8 novembre e poi di nuovo a Padova l’11. Nella settimana successiva, prima di tornare in casa il 18 novembre contro Milano, saremo all’Eurosuole Forum contro la Lube per l’anticipo di campionato il 14 novembre.

Visto il poco tempo tra l’uno e l’altro match la reazione oltre che fisica dovrà essere inevitabilmente psicologica. D’altronde l’obiettivo più volte dichiarato all’inizio di quest’anno deve essere la salvezza. Tutto ciò che viene in più è tanto di guadagnato per squadra, società e tifoseria.