E’ il momento della Ultramarathon, i podisti invadono il territorio senese
20 Feb, 2019
ultramarathonJPG

Correre lungo la via Francigena tra strade bianche e cartoline di paesaggi collinari toccando alcuni dei luoghi magici della Toscana. La regina del primo week end di “Sport Siena Week end” è lei: l’Ultramarathon, la gara podistica promossa da Uisp, in collaborazione con l’Ateneo senese, che attira ogni anno podisti da tutto il mondo. <<Un legame tra l’Amministrazione e l’Università di Siena ribadito anche nella scelta, per questa edizione 2019, di consegnare il 23 febbraio, per tutta la giornata (10-20), i pettorali e pacchi gara all’interno del Rettorato dell’Università di Siena>>, come afferma Alessandro Donati, Prorettore delegato agli studenti e cittadinanza studentesca.

<<Una collaborazione espressa anche nel progetto della SLOWMARATHON@USIENA. Tre visite guidate che uniscono sport e cultura (a numero chiuso su prenotazione (www.unisi.it/slowmarathon-usiena), divise in tre percorsi slow (partenza dal Rettorato) che toccheranno luoghi chiave della città. L’ex villaggio manicomiale senese (due turni: 11 e 14.30 – durata della visita  1h e 30 minuti), un luogo della memoria tra storie di emarginazione e diversità; il Palazzo del Rettorato e l’ex Osservatorio Meteorologico (tre turni: 11, 14.30 e 16 – durata della visita  45 min.), per ripercorrere la storia dell’Ateneo con visita alla terrazza dell’ex Osservatorio meteorologico costruito nel 1827, uno dei luoghi panoramici più interessanti e insoliti della città; e l’Accademia dei Fisiocritici (due turni: 11 e 14.30 – durata della visita 1h e 30 min.), con l’illustrazione dei reperti più significativi, le curiosità, e cenni al patrimonio librario e archivistico delle sezioni museali. <<Ma questa liaison tra Università, amministrazione e sport – afferma il professor Donati – continua anche con un’altra iniziativa, novità 2019, del gruppo di ricerca di Cardiologia dello Sport dell’Ateneo, coordinato dal professor Flavio D’Ascenzi>>. Il progetto in questione prevede un’analisi elettrocardiografica pre- e post- gara sui podisti che vorranno partecipare al test. I dati verranno poi letti ed elaborati in modo anonimo per stabilire le modificazioni elettriche del cuore al fine di comprendere il limite di adattamento degli atleti dopo sforzi intensi.

Un aspetto quello tra corsa e meccanismi metabolici, nutrizionali, cardiaci, meccanici e mentali, che sarà approfondito nel convegno: “La corsa. L’esperto risponde”, sempre sabato 23 febbraio, alle 16.45, nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico in compagnia di esperti e professori dell’Università: Marco Bonifazi, docente di Fisiologia umana e Coordinatore della Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport dell’Università di Siena; Paolo Benini, specialista in Psicologia clinica e neurologia; Flavio D’Ascenzi, cardiologo dello Sport dell’Università di Siena; Barbara Paolini, medico dietologo responsabile U.O. Dietetica e Nutrizione clinica dell’AOU Senese. Coordina il giornalista Alessandro Lorenzini.

Domenica 24 febbraio, pronti, partenza, via per Terre di Siena Ultramarathon. I primi atleti a scaldare i muscoli della gara podistica saranno gli iscritti alla Ultramarathon dei 50 km. Partenza alle 9 da San Gimignano, la “New York del Medioevo”, chiamata così per il suo bellissimo skyline e arrivo in Piazza del Campo a Siena. Un percorso con brevi tratti di sterrato facile, che si alternano a strade di asfalto, immersi nella campagna senese tra uliveti e vigneti di Vernaccia. Alle 9.30, è la volta dei 32 km con partenza da Colle di Val d’Elsa. Anche in questo caso, un panorama mozzafiato accompagnerà gli atleti. Per i 18 km, invece, il nastro di partenza è alle 10 da Monteriggioni. Dalla cinta muraria con le sue torri risalenti al dodicesimo secolo lungo la storica via Francigena, costeggiando Pian del Lago e con arrivo in Piazza del Campo.

Più rilassante ma non per questo meno spettacolare, visto il tragitto che si snoda nel cuore di Siena, una passeggiata non competitiva di 6 km per le vie del centro storico. L’appuntamento è in Piazza del Campo alle 9 per le iscrizioni, mentre la partenza è alle ore 10. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a Uisp Tel. 0577 271567, oppure consultare il sito www.terredisienaultramarathon.it

Ma la domenica del 24 febbraio racchiude in sé <<un altro importante appuntamento – come ha evidenziato l’assessora allo sport Silvia Buzzichelli – che racconta un aspetto sociale del fare sport: il baskin. Una disciplina ispirata alla pallacanestro e pensata per permettere a giovani, con e senza disabilità, di giocare nella stessa squadra. Uno sport inclusivo per definizione>>.

Ecco così che il 24 febbraio, mentre andrà in scena l’Ultramarathon tra i luoghi Patrimonio Unesco di Toscana, al PalaOrlandi di Montarioso, dalle 10 alle 17, prenderanno il via le gare del campionato toscano di baskin con la Estra Synergie Costone Baskin Siena. La squadra, allenata dal responsabile tecnico Giuseppe Dragone, ha conseguito il titolo di vice campione regionale e Campione d’Europa 2018. <<Ho avuto l’onore di conoscere questi ragazzi personalmente e ho voluto subito coinvolgerli portandoli a Siena Sport Week end 2019>>, ha detto Buzzichelli.