Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Due positivi nella RSA Gandini di Poggibonsi: “Situazione monitorata e sotto controllo”

Positivi al coronavirus due ospiti della RSA Gandini di Poggibonsi. Dei due casi uno è sintomatico ed è ricoverato in ospedale mentre il secondo è paucisintomatico ed è isolato presso la RSA. Positivo anche un operatore. La situazione, che si è delineata nella scorsa notte, è stata condivisa nella mattinata di oggi, 14 gennaio, con i familiari di tutti gli ospiti della Residenza collegati in videoconferenza. Presenti la Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa che gestisce la struttura, con il direttore Nicoletta Baracchini e i  responsabili della RSA e con il presidente Alessandro Donati. Presenti la Asl con Luca Vigni e il sindaco di Poggibonsi David Bussagli.

“La situazione è monitorata e sottocontrollo”, hanno sottolineato tutti. “Abbiamo attivato fin da subito, dall’inizio della pandemia, delle procedure estremamente rigide e di tutela massima nei confronti di tutti – ha ricordato la FTSA –  Questo vale per i protocolli in vigore ma anche per i dispositivi di sicurezza utilizzati”. Nella Residenza sono stati eseguiti in maniera cadenzata e continuativa nel corso dei mesi, tamponi rapidi e molecolari. Le ultime verifiche, avvenute sia sugli ospiti che sugli operatori nel mese di gennaio (il 5 e l’11) hanno dato esito negativo. Vista l’evoluzione dalla situazione i tamponi saranno nuovamente eseguiti per tutti nella giornata di domani.  Fra l’altro tutti gli ospiti erano già stati interessati dalla prima fase di vaccinazione che si è svolta il 31 dicembre e che il 21 gennaio sarà completata con il richiamo. Le persone positive saranno oggetto di vaccinazione una volta negativizzate. L’Unità Speciale di Continuità Assistenziale è parte attiva e presidia i casi positivi con accessi costanti. “Abbiamo già proceduto ad attivare un presidio infermieristico anche notturno nella struttura per essere pronti a cogliere ogni lieve sintomatologia e ad intervenire  – prosegue la FTSA – La Rsa Gandini è organizzata in nuclei e questo ha reso più semplice in questi mesi creare percorsi e dipartimenti isolati. Questa organizzazione è stata ulteriormente irrigidita in queste ore per consentirci di gestire nel miglior modo questa nuova situazione che si è venuta a creare. In questo momento gli altri ospiti stanno tutti bene e siamo attrezzati per cogliere ogni eventuale segnale e per riorganizzarci di conseguenza creando, se necessario, bolle separate”. Da parte di tutti un ringraziamento agli operatori che svolgono un compito prezioso e in questa fase ancor più complicato, e un ringraziamento alle famiglie per la disponibilità e la fiducia nuovamente accordata, nonché per il comportamento rigoroso di questi mesi. “Siamo a loro disposizione”, ha chiarito la FTSA. Sono stati già calendarizzati appuntamenti quotidiani per garantire un flusso di informazioni quanto mai necessario.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena