Prima pagina

DSA: nelle scuole delle provincia arriva la formazione gratuita per gli insegnanti

Che cosa è un DSA (Disturbo Specifico dell’Apprendimento)? Come si riconosce e come si interviene? Sono queste le domande a cui risponde la formazione continua rivolta agli insegnanti promossa dall’Associazione SerenaMente. Un servizio offerto gratuitamente dagli operatori specializzati del Doposcuola del Centro Dedalo di Siena per formare gli insegnanti e permettergli di approfondire le loro conoscenze di base sui DSA e sugli strumenti didattici e tecnologici di tipo compensativo (sintesi vocale, registratore, programmi di video-scrittura e con correttore ortografico, calcolatrice) indispensabili per far acquisire ai ragazzi autonomia nello studio.

Sarà l’Istituto Comprensivo di Monteriggioni ad ospitare il prossimo ciclo di incontri formativi in programma tutti i mercoledì di ottobre (7 – 14 – 21 – 22) dalle 15 alle 17. Agli insegnanti saranno fornite informazioni sugli aspetti legali della tutela dei ragazzi con DSA e sulle misure dispensative che consentano ai ragazzi di migliorare la loro partecipazione durante le attività in classe. “Le prestazioni richieste ai ragazzi con DSA non sempre migliorano l’apprendimento, spesso diminuiscono l’autostima e fanno aumentare il senso di frustrazione – spiega Claudia Liuzzi, operatrice specializzata e formatrice – una misura sia dispensativa che compensativa, utilizzata nei paesi anglofoni è il Cooperative Learning (CL), una specifica metodologia di insegnamento attraverso la quale gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso”. “I ragazzi con DSA non hanno bisogno di un insegnante di sostegno ma di strumenti e strategie efficaci – spiega l’operatrice specializzata e formatrice Agnese Campanella – e in questi casi, per gli insegnanti è fondamentale avere l’approccio giusto”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena