Dipendenti in nero e cibo conservato male, chiuso ristorante a Radda
14 Giu, 2016
carabinieri volante

Sospensione dell’attività per un ristorante di Radda in Chianti dove i carabinieri hanno riscontrato numerose violazioni. Dal controllo effettuato dai militari è infatti emerso che nel locale, gestito da un 52enne fiorentino, due dipendenti su tre lavoravano in nero, che il cibo era in cattivo stato di conservazione, che venivano somministrati alimenti congelati non indicati come tali e che c’era un deposito abusivo di alimenti e bevande, senza i requisiti sanitari necessari.