Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Di Pietra: “Tenacia e determinazione per raggiungere gli obiettivi”

“Festeggiamo il risultato di una grande prova di democrazia della nostra comunità universitaria. C’è stata una partecipazione al voto amplissima, come non mai nel passato ed è stata una campagna elettorale che si è svolta in forme di assoluto rispetto fra i candidati, la professoressa Carmignani e il professor Dotta”. Sono le prime parole di Roberto Di Pietra da rettore dell’Università di Siena.

“Dobbiamo essere innanzitutto contenti di aver proposto idee e un programma che la comunità accademica in tutte le sue componenti – le docenti e i docenti, il personale tecnico amministrativo e la componente studentesca – ha valutato e poi votato”, continua il professore, che guiderà l’ateneo senese dal 1 novembre 2022 al 2028. “Cominceremo a lavorare da subito per realizzare quanto proposto, lo faremo con il contributo di tutte e di tutti, perché ovviamente in ogni caso questa è la vittoria del nostro Ateneo. Con la mia elezione è stato approvato un programma e su questo cominceremo a lavorare; alcuni punti si realizzeranno prima, altri richiederanno un po’ più di tempo. I cambiamenti richiedono attenzione e tempo, ma ci metterò tenacia e determinazione per raggiungere gli obiettivi. Sarà un programma di crescita sul piano della didattica e sul piano della ricerca e della sua qualità, abbiamo tanto bisogno di investire su questo; poi sul piano della terza missione e sul piano della missione assistenziale sanitaria dell’area biomedica e medica, parte importante del nostro ateneo”.

“Faccio i miei complimenti al Prof. Di Pietra per il risultato conseguito, e gli auguro un mandato pieno di soddisfazioni, – ha detto il Rettore in carica Francesco Frati – nel rispetto della missione di Ateneo e della continua valorizzazione del suo prestigio nazionale e internazionale. Ho molto apprezzato che la campagna elettorale si sia svolta in grande serenità, senza tensioni o particolari criticità. Ed ho apprezzato ancora di più il fatto che la stessa campagna abbia consentito a tutti i membri della nostra comunità di confrontarsi con le prospettive di futuro dell’Ateneo e di manifestare la proprie idee. Si è trattato di un proficuo esercizio democratico in grado di avvicinare tutti i componenti dell’Università di Siena all’analisi di aspetti generali che talvolta, nell’esercizio della propria attività quotidiana, posso risultare distanti. Esercizio di democrazia interna che si è poi manifestato esplicitamente con la grande affluenza al voto, sia nel primo che nel secondo turno elettorale. Per questo, ai complimenti al professor Di Pietra unisco il mio ringraziamento alla professoressa Sonia Carmignani e al professor Francesco Dotta, che con il loro impegno hanno contribuito a rendere questo periodo che ha preceduto l’elezione un momento di crescita per tutta la nostra comunità. Sono convinto che Roberto Di Pietra – prosegue il Rettore Frati – saprà incarnare al meglio le qualità che hanno dato lustro all’Università di Siena nei suoi quasi ottocento anni di storia: la capacità di attirare studentesse e studenti da tutta Italia e dal resto del mondo fornendo servizi e strutture adeguate in una città-campus luogo ideale per gli studi universitari; la qualità della ricerca su cui poggia una didattica di alto livello; un profilo internazionale riconosciuto che la rende crocevia di docenti, studentesse e studenti che contribuiscono a loro volta ad animare la aule, i laboratori, le biblioteche e la città intera.  La storia personale di Roberto, l’esperienza maturata come Direttore di Dipartimento e membro del Senato Accademico, le sue competenze sul piano organizzativo e di bilancio, la conoscenza dei colleghi e delle colleghe docenti e del personale tecnico-amministrativo, il rapporto con gli studenti e la condivisione degli obiettivi strategici di lunga durata dell’Ateneo sono il miglior viatico per iniziare un nuovo mandato fiduciosi che con lui l’Università di Siena saprà proseguire il proprio cammino nella storia della città e del sistema universitario nazionale mantenendo o rafforzando ulteriormente il proprio prestigio. A Roberto auguro di cuore di raggiungere tutti i risultati che si prefigge: i suoi successi come Rettore saranno i successi dell’Università di Siena, e di questo non potrò che essere estremamente felice».

Si è tenuta ieri (13 luglio 2022) la seconda votazione per l’elezione della massima carica accademica dell’Università di Siena. Le procedure di voto si sono svolte online e presso la postazione telematica predisposta nel palazzo del rettorato. Al termine delle operazioni di voto si è tenuto lo spoglio telematico delle schede. Hanno votato 1357 su 1672 aventi diritto al voto, pari all’81,16 %, di cui:

708 docenti (su 753 aventi diritto);

75 studenti (su 114 aventi diritto);

574 personale tecnico amministrativo e bibliotecario (su 805 aventi diritto).

I voti individuali del personale tecnico amministrativo e bibliotecario sono stati ponderati, a norma di regolamento elettorale, in maniera tale che il loro peso complessivo sia pari al 12% dei docenti.

Ha presieduto le operazioni di voto il professor Luca Chiantini, Decano dell’Università di Siena.

I risultati (ponderati) sono stati i seguenti:

416,20550 voti per il professor Roberto Di Pietra;

409,20550 voti per la professoressa Sonia Carmignani.

Schede bianche 22,02050.

 

Chi è Roberto Di Pietra

Il professor Roberto Di Pietra è nato a Trapani il 13 aprile 1967 e dal 1985 vive a Siena. È Professore ordinario in Economia Aziendale al Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici dell’Università di Siena.

Laureato in Scienze Economiche e Bancarie nel 1990 all’Università di Siena, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Economia Aziendale all’Università di Pisa nel 1997; ho ricevuto il titolo di specialista in discipline bancarie nel 1993 presso la Scuola di Specializzazione in Discipline Bancarie dell’Università di Siena.

È stato Direttore del Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici (DISAG) dal novembre 2015 all’ottobre 2021 e componente del Senato Accademico dal 2016 al 2021.

In precedenza, ha svolto i ruoli di: vicedirettore, componente del Consiglio Direttivo della Scuola di Economia e Management (SEM), presidente del Comitato per la Didattica della Laurea in Economia e Commercio e della Laurea magistrale in Management e Governance. È stato direttore del master in Controllo e Innovazione delle Piccole e Medie Imprese e componente del Consiglio direttivo della Scuole di Specializzazione all’Insegnamento Secondario.

Dal 2006 al 2016 è stato editor-in-chief del Journal of Management and Governance (JMG), dell’Official Journal dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale pubblicata da Springer Verlag (attualmente è Past Editor). Già vice-presidente e poi presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria. Visiting professor presso università europee e extraeuropee. Componente di numerosi Comitati editoriali di riviste del settore contabile. Componente del Collegio dei docenti del Dottorato in Economia Aziendale e Management e componente dello Scientific Committee dell’EAA Congress e del Workshop on Accounting and Regulation, Faculty della Capri School AIDEA on Qualitative Research Methods.

Le principali aree di ricerca si collocano nell’ambito della Contabilità e del Bilancio, della International Accounting, dell’Accounting and Regulation, del Non-Financial Reporting, della Revisione e della Storia della Ragioneria.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena