De Mossi porta la giunta nei quartieri
24 Giu, 2019
IMG_20190624_125819

Trascorso un anno dalla sua elezione a sindaco di Siena, De Mossi pensa al futuro ed al coinvolgimento dei cittadini nella gestione della cosa pubblica. “Non spetta a me fare un bilancio del lavoro svolto in questi mesi – ha detto in conferenza stampa – ma agli elettori, abbiamo fatto interventi ordinari, preso contatti con l’estero, dialoghiamo costantemente con il governo, e da ora in poi ci sposteremo nei quartieri per ascoltare i cittadini”. Il sindaco ha intenzione di prevedere riunioni di giunta nelle periferie senesi e istituire una costituente che dia voce ai bisogni dei residenti. “Non si possono fare promesse in campagna elettorale e poi non mantenerle. Andremo in giro e cercheremo di soddisfare i bisogni della gente”. Il sindaco ha parlato anche del buon rapporto che ha con il governo centrale e di come Siena sia apprezzata a Roma. “Intanto mi ricevono – ha detto scherzando -, Siena è apprezzata e tenuta in considerazione anche per quello che ha subito in passato. Io ho buoni rapporti con i ministri, ma ribadisco che sono civico e sarei andato a Roma anche se ci fossero state altre forze politiche”.

De Mossi si è intrattenuto con i giornalisti parlando soprattutto del futuro e dei progetti da sviluppare in vari settori come quello della moda e del design con la rinascita dell’Accademia di Belle Arti.

“Vorrei lasciare una città in cui i giovani hanno la possibilità di lavorare con soddisfazione”.