Prima pagina

Danneggiano veicoli in sosta e la vetrina di un bar

Arrestati due giovani, incastrati dalle impronte delle scarpe

Ancora una volta ha funzionato la sinergia tra Polizia e Carabinieri nell’attività di prevenzione e controllo del territorio, che si è conclusa con l’arresto di due giovani per danneggiamento aggravato e continuato in concorso. E’ accaduto stanotte. polizia bar centrale danneggiamenti_800x600Intorno alle una una chiamata al 113, segnalava un ragazzo che aveva divelto un cartello della segnaletica stradale alle Logge del Papa, nel pieno centro storico, scagliandolo contro un portone. Mentre la Sala Operativa della Questura inviava una Volante sul posto ulteriori telefonate, in una sequenza di pochissimi minuti l’una dall’altra, hanno segnalato alla Polizia che un piccolo gruppo di giovani stava danneggiando le autovetture in sosta nella vicina Piazza del Mercato, per poi spostarsi in via di Salicotto e compiere altri atti vandalici. Raccolte da alcuni testimoni le descrizioni di due dei probabili autori dei danneggiamenti, gli agenti si sono messi sulle loro tracce e contemporaneamente sono stati allertati anche i carabinieri. Dopo pochi minuti un’altra chiamata al 113 ha segnalato che la vetrata di un bar di via Cecco Angiolieri era stata infranta da due ragazzi.
Le pattuglie delle volanti e del radiomobile hanno rintracciato un gruppo di giovani tra i quali erano presenti due con caratteristiche corrispondenti alle descrizioni che erano state raccolte. Fondamentali per incastrare alle loro responsabilità i due giovani arrestati, P. D. G di 18 anni, di origini cilene, regolarmente soggiornante sul territorio nazionale e residente a Sovicille, e K.C.R, 19enne originario della provincia di Arezzo ma residente a Siena, sono state, oltre alle testimonianze raccolte, le impronte lasciate dalle loro scarpe sulla vetrata del bar e su una delle autovetture danneggiate in via Salicotto, una Toyota Yaris di colore blu. A seguito degli accertamenti svolti, dai quali è emerso che sono ben 24 i veicoli danneggiati, tra ciclomotori, motocicli e auto, oltre alla vetrina, al segnale stradale e ad un lampione dell’illuminazione pubblica in via di Porta Giustizia, i due giovani sono stati arrestati e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per essere poi sottoposti al giudizio direttissimo.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena