Dalla Regione Toscana oltre 270mila euro a quattordici comuni del Senese per i centri commerciali naturali
6 Mar, 2019
consiglio_regionale_toscana

Oltre 270mila euro dalla Regione a  14 comuni della  provincia di Siena per finanziare le infrastrutture dei centri commerciali naturali (esistenti o in via di realizzazione) e 28mila euro per l’associazione Chiusi Stazione per i progetti di promozione sempre dei Ccn. Soddisfatti i consiglieri del Pd in Regione Simone Bezzini e Stefano Scaramelli: “Un contributo importante – commentano – per quelle piccole realtà del nostro territorio che vogliono riqualificare le loro aree urbane a servizio delle funzioni del commercio di vicinato quale elemento di vitalità e promozione della città.  E’ un sostegno significativo che sottolinea come la Toscana sia attenta  e voglia valorizzare anche il più piccolo dei borghi. Questi finanziamenti – specificano Bezzini e Scaramelli arrivano dopo che, per la prima volta, i centri commerciali naturali hanno avuto una definizione, un riconoscimento e una valorizzazione in legge regionale. Con il nuovo Codice del Commercio, approvato il 6 novembre dal Consiglio regionale, andando a sostituire quello risalente al 2005 e rivisitando l’intera materia, abbiamo dato ai centri commerciali naturali la valenza di soggetti che partecipano allo sviluppo territoriale. La nuova legge, infatti, individua in maniera chiara il ruolo del piccolo commercio come elemento di riqualificazione delle aree più degradate delle città e per l’aggregazione sociale”.

Sul Burt sono state pubblicate le graduatorie con i comuni che si sono aggiudicati parte dei complessivi 2,5milioni di euro messi a disposizione dalla Regione col bando  destinato ai Comuni con una popolazione  residente fino a 15mila abitanti. Nel dettaglio in provincia di Siena riceveranno finanziamenti il Comune di Sinalunga (20mila euro per la riqualificazione C.C.N. di Pieve di Sinalunga); Gaiole in Chianti ( 19.904euro per riqualificazione Via Ferrucci); Chianciano Terme (20mila euro per il cnn del centro storico); Monteroni d’Arbia (19.998mila euro promozione ccn e II stralcio miglioramento via Roma); Comune di Abbadia San Salvatore (20mila euro riqualificazione CCN area monumento ai caduti); Comune di Casole d’Elsa (19.991euro per la riqualificazione e sviluppo del ccn di Casole); Comune di Radicofani ( 19mila 764euro per l’app mobile visita del Borgo); Comune di Cetona (20mila euro  riqualificazione e valorizzazione del cnn); Comune di Castelnuovo Berardenga ( 19.981euro per la realizzazione di un’area per il verde pubblico) ; Comune di Pienza (19.977euro per la riqualificazione del parco della Pinetina); Comune di Trequanda (20mila euro area ed edificio parco delle mura); Comune di Montalcino (16mila euro per la riqualificazione di parchi e giardini); Comune di SanQuirico d’Orcia (17mila 146euro per la realizzazione di infipoint); Comune della Città di Chiusi (19.757euro per il parco giochi di piazza 26 giugno 1944) . In graduatoria del bando destinato alle associazioni dei commercianti che gestiscono i Cnn, per i quali la Regione Toscana metteva a disposizione 350mila euro, per la provincia di Siena c’è l’associazione Chiusi Stazione per 28mila euro