Dalla Gran Bretagna un pesante attacco al Palio di Siena
26 Set, 2015
palio ago 2015 generica

Il Palio di Siena nell’occhio del ciclone in Gran Bretagna, dove è uscito ieri il documentario sulla Festa diretto dall’anglo-italiana Cosima Spender. Il Daily Telegraph ha attaccato duramente l’evento senese e i contradaioli, accusati pesantemente. Siena è descritta come “luogo di intrighi, corruzione e accordi sotterranei”. Viene biasimato il modo di “compensare i fantini per lasciar vincere – o per mettere i bastoni tra le ruote – a una certa contrada”. E poi ci sono i sospetti di doping, di doppiogiochismo e di violenza tra i fantini stessi. Tutto questo in una città dove “le regole sono fatte per essere aggirate e chi lo fa viene ammirato”. E anche l’Italia è rappresentata da una corsa così corrotta. Sulle pagine del quotidiano italiano Il Giornale, invece, una difesa del Palio in risposta agli attacchi che arrivano da oltremanica. Sicuramente ne sentiremo ancora parlare.