Dal Top ai giovanissimi; il CUS Siena JUDO si cimenta nell’European Judo Open di Roma con Andrea Ferretti e con le nuove leve a Bagno a Ripoli nel Trofeo “Lorenzo Guarnieri”
22 Feb, 2017
judo-bagnoaripoli-evi

Sabato 18 febbraio nel PalaPellicone di Ostia Lido, Andrea Ferretti ha difeso l’Italia nella prima competizione che da punteggio per il ranking olimpico del 2020. Andrea è giunto a questo grande obiettivo, grazie al quinto posto conquistato nei Campionati Italiani Assoluti, svoltisi a gennaio 2017. In questa competizione la nazionale italiana, nel suo globale, con quarantuno judoka in gara, ha conquistato due medaglie d’argento con Leonardo Casaglia e Matteo Medves e tre quinti posti con Vincenzo D’Arco, Matteo Marconcini e Giuliano Loporchio. Il nostro Andrea Ferretti è stato sorteggiato nella poule con il giapponese Taikoh FUJISAKA testa di serie numero uno e vincitore, poi, della categoria dei 60 chili. Il senese ha affrontato lo scoglio con grande determinazione, ma un errore tattico, che a questi livelli può essere determinante, ha escluso il nostro rappresentate anche dai recuperi che in queste grandi competizioni sono effettuati dai quarti di finale. Comunque una grande esperienza che spronerà il Ferretti a continuare a percorrere questa strada difficile e irta di ostacoli ma piena di grandi soddisfazioni.
Domenica 19, a Bagno a Ripoli, nel torneo “Lorenzo Guarnieri” giovane judoka ucciso da un pirata della strada, sono andati in scena i piccoli delle classi fanciulli (2008-2009) e ragazzi (2007-2006) molti dei quali alla loro primissima prova agonistica. I giovani, abilmente guidati dai loro tecnici, Cristina Sampieri e Yuri Ferretti hanno fatto una vera e propria incetta di medaglie: nove ori, due argenti e tre bronzi.
Per la classe 2006-2007 sono saliti all’oro: Roberto Chiappini, Alessandro Prestigi, Davide Tassi, Lorenzo Torelli, Laura Palumbo e Maria Rosaria Fiorello. In argento Alessandro Cardinale e bronzo Tommaso Pinassi. Per la classe 2008-2009, invece, oro per Mariasole Boccacci, Oscar Capezzuoli, e Gregorio Vigni, argento per Matteo Sciurpa e bronzo per Zoe Nencini Consumi e Diego Zani.
Ottimo risultato, che vede la nascita di un nuovo gruppo di giovanissimi, pronto a incalzare i giovani cadetti e perché no, anche i veterani.