Dal 4 luglio i saldi estivi anche a Siena e provincia
30 Giu, 2015
saldi estivi_640x424

Per i saldi estivi potrebbe essere l’anno della partenza lanciata. Da sabato 4 luglio a Siena e provincia, come in tutto il resto della Toscana, sarà possibile per i negozianti del settore abbigliamento effettuare ufficialmente i saldi di fine stagione, secondo il calendario definito dalla Regione Toscana d’intesa con la Conferenza Stato-regioni: un appuntamento che si avvicina tra novità e conferme per gli operatori protagonisti. “Questo non è solo l’anno delle stampe floreali sui pantaloni, è anche quella in cui i clienti sono tornati a comprare i bermuda ad inizio stagione – anticipa Maria Gliatta, negoziante di Chiusi scalo e referente degli esercenti Moda Confesercenti per Siena e provincia – e questo soprattutto perché quest’anno già a maggio il clima era più estivo, a differenza di un anno fa. E’ possibile quindi che in più di un negozio gli articoli più appetibili vadano esauriti più rapidamente”. Di qui la presumibile convenienza a spulciare tra le occasioni a saldo già dai primi giorni delle imminenti svendite, che restano di “fine stagione” solo per definizione convenzionale: “continuiamo a scontare un avvio di saldi sin troppo anticipato rispetto a quello che è il calendario reale – aggiunge – la situazione è solo un po’ migliorata negli ultimi anni per effetto dell’allineamento tra quasi tutte le regioni sulla data di partenza”.
Nulla di nuovo nel cielo dei negozi moda, quindi? Non esattamente: “di anno in anno verifichiamo che non basta il solo effetto della parola magica ‘saldi’ ; a fare la differenza sono gli elementi personali con cui il negoziante riesce a far distinguere la propria offerta. Gli eventi collettivi che trasformano le svendite in un’occasione di svago ad esempio, e che vanno incontro ad un bisogno di evasione che sa sempre è legato allo shopping: eventi come i Saldi Rosa shopping a Chiusi, il prossimo weekend, ne sono una dimostrazione.

Maria Gliatta (referente degli esercenti Moda Confesercenti per Siena e provincia)

Maria Gliatta (referente degli esercenti Moda Confesercenti per Siena e provincia)

E poi c’è il fatto sempre meno nuovo, e sempre più pesante del fattore internet – conclude la Gliatta – le vendite sul web continuano a segnare una crescita, e che lo voglia o no ogni negoziante ne deve prendere atto. Per parte nostra punteremo sempre più sul coinvolgimento degli esercenti che vogliono cogliere queste opportunità, attraverso modalità nuove come il couponing di IZoom od eventi di aggiornamento professionale”. Confesercenti ricorda a negozianti e consumatori il consiglio di seguire il “Decalogo dei buoni saldi” ( pubblicato su www.confesercenti.siena.it ) per uno shopping gratificante.