Prima pagina

Da Serre a Rapolano per ritirare la pensione, “invasione” dell’ufficio postale

Da Serre a Rapolano per ritirare la pensione. È stato questo il gesto di protesta civile intrapreso da circa 50 cittadini, residenti a Serre di Rapolano, che hanno affollato e invaso l’ufficio postale del capoluogo per riscuotere la propria pensione. In fila con i pensionati, anche il sindaco Emiliano Spanu e la presidente del Comitato dei cittadini contro la chiusura dell’ufficio postale di Serre, Elisa Morbidelli. «Si tratta di un gesto simbolico ma decisamente pragmatico e concreto – commenta il primo cittadino -. Un’iniziativa pacifica per mettere l’accento su quei disagi derivanti dalla chiusura dell’ufficio postale di Serre: obbligo di spostamenti, ritardi, file e ingolfamenti alle poste di Rapolano. Ribadiamo il nostro no alla decisione di Poste Italiane – conclude Spanu -, tutta la comunità, sia rapolanese che serrigiana, è unita nell’opporsi alla privazione di un servizio essenziale per la cittadinanza».