Cus Scherma: bronzo per Matteo Betti nella Coppa del Mondo paralimpica in Giappone
30 Gen, 2019
Matteo Betti

Inizia bene l’anno per il portacolori del CUS Scherma ESTRA Matteo Betti con il bronzo nel fioretto a squadre nella tappa asiatica di Coppa del Mondo a Kyoto in Giappone.

Nei quarti dopo aver battuto la Gran Bretagna 45-35,in semifinale la rappresentativa italiana è stata sconfitta di misura dalla Russia 45-42; nella finale per il bronzo però i portacolori azzurri hanno sconfitto nettamente i cugini transalpini della Francia per 45-32.

Nella gara individuale Betti perde l’assalto per l’accesso alla finale ad otto e chiude in decima posizione.

Prossimo impegno la trasferta di Roma (gara integrata di qualifica per gli italiani) e poi la trasferta degli Emirati Arabi a Sharjah che conclude la serie delle trasferte asiatiche a cui sarà presente anche l’altro portacolori senese Alberto Morelli nella sciabola.

Nella spada bel bronzo,nel fine settimana,anche per Daniele Catallo, che nella trasferta di Imola per il Trofeo del Sabato, dopo un ottima condotta di gara supera con facilità i tabelloni da 64 e 32 per poi battere il ternano Cherubini 15-8 nel tabellone dei sedici che gli da il pass per la finale ad otto.

Nei quarti di finale batte il forlivese Genovesi per 15-10,poi cede il passo in semifinale al pistoiese Gori, argento, mentre l’oro se l’aggiudica il poliziotto catanese Munzone.

Esperienze positive anche per gli under 17 che nella seconda prova di qualifica del Campionato Italiano a Terni si sono ben comportati. In tutte le armi sia i maschi che le femmine passano tutti la qualifica dei gironi eliminatori per poi uscire nelle dirette successive. Ottima prestazione comunque di Caterina Ricci nella spada che chiude in quarantesima posizione e si qualifica, insieme a Joseph Ceroni nel fioretto, per la prova degli under 20 a metà marzo a Roma. Gli altri partecipanti sono stati: Giovanni Settefonti, Alessandro Lilli e Lavinia Biagiotti nel fioretto, Caterina Scarselli nella sciabola, Matteo Nieto Kosta,Letizia Rapezzi,Matilde Legnaioli e Maria Sara Busillo nella spada. Alla kermesse umbra hanno partecipato in oltre 1.500 atleti.