Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Crisi e bollette, il Comune convoca tavolo di esperti e dà il via all’ufficio operativo

Il Comune di Siena compie un altro passo nell’istituzione del tavolo per affrontare la crisi e l’emergenza bollette, anche grazie allo stanziamento, già varato, di un milione e 344mila euro. Il sindaco di Siena Luigi De Mossi ha infatti inviato una nuova lettera ai vari interlocutori del territorio, già convocati lo scorso 3 ottobre in Sala delle Lupe (presenti, fra gli altri, rappresentanti di Camera di Commercio, associazioni di categoria, sindacati, Contrade, mondo del terzo settore e operatori del sociale e dell’emergenza, aziende partecipate, ordini professionali) per indicare all’amministrazione i nominativi per il tavolo degli esperti che si occuperà dei criteri con i quali verranno distribuite le risorse messe a disposizione dal Comune. La prima riunione del tavolo si terrà già il prossimo mercoledì 19 ottobre.

Nella lettera il sindaco De Mossi ha ribadito, nel ringraziare tutti gli intervenuti al primo incontro, gli obiettivi di questa iniziativa, “forte del clima di grande condivisione creatosi in occasione del primo incontro e nella convinzione che sia la cifra per traghettare la comunità e il suo territorio oltre la crisi”. “Solidarietà e sviluppo – scrive il sindaco – L’assistenza, specie ai più fragili, che nei prossimi mesi rischiano di dover affrontare condizioni proibitive e, parallelamente, la progettazione di strumenti ed occasioni di crescita. Su questo, lo sottolinea, si è registrata una piena e unanime convergenza degli interventi. Gli strumenti operativi saranno un tavolo di esperti e un ufficio dedicato alla gestione operativa dell’attuale emergenza”.

“Il tavolo di esperti – scrive ancora il primo cittadino – sarà coordinato dal sindaco e dall’assessore all’istruzione e all’edilizia sportiva Paolo Benini, avrà la funzione di approfondire i temi connessi alla crisi, fare sintesi delle diverse esigenze portate dal territorio, pensare a vagliare progetti di assistenza e sviluppo, articolare la strategia generale di risposte alle sfide dei prossimi mesi. Per velocizzare le procedure avrà natura informale, ma considereremo di primarie e decisiva importanza le sue indicazioni. Per questo chiedo di indicare nominativi per i settori di interesse. L’operatività è un valore da tutelare in questa fase”.

“Quanto all’ufficio dedicato alla gestione operativa dell’emergenza – conclude Luigi De Mossi – abbiamo già proceduto all’individuazione del personale, che sarà coordinato dall’assessore al sociale Francesca Appolloni. L’ufficio, per raccogliere capillarmente e con celerità le istanze del territorio, porterà avanti sia azioni di natura istruttoria che di rapporto diretto con il pubblico”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena