Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Covid: positivi dodici vaccinati alla rsa Bottai, accertamenti in corso

Situazione critica in provincia di Siena e soprattutto nel capoluogo per la diffusione del Covid e in particolare delle varianti inglese e brasiliana. I numeri sono preoccupanti anche se la Toscana potrebbe complessivamente rimanere in zona arancione. Prima di darveli, però, ci occupiamo dei contagi nella residenza sanitaria assistita Bottai di Colle val d’Elsa. Sono infatti riscontrati altri nove positivi, otto ospiti e un operatore, ai quali il 26 gennaio era stato somministrato il richiamo della vaccinazione, facendo salire il numero complessivo a dodici, visto che inizialmente la positività era stata riscontrata su altri due anziani e un operatore. Uno di loro è ricoverato in ospedale, ma le sue condizioni sono stazionarie mentre gli altri positivi sono in buone condizioni. Occorre capire come sia avvenuto il contagio e perché il vaccino non sia intervenuto, anche se potrebbe comunque averne ridotto l’effetto. Sono in corso accertamenti, e da questi probabilmente si capirà molto, ricordiamo che sono necessarie due settimane perché il vaccino sia efficace, e anche per questo occorrerà capire quando effettivamente è avvenuto il contagio emerso dai tamponi.

In provincia i numeri allarmano, sono 83 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, di cui 25 nel capoluogo, 12 a Colle val d’Elsa, contando evidentemente anche i nove della rsa Bottai, 11 a Poggibonsi, 8 a Castelnuovo Berardenga e 7 a Monteroni d’Arbia, comune che come Sovicille rischia per i casi di contagi settimanali di diventare una microzona rossa. Ricordiamo che a Monteroni è in corso lo screening di massa Territori sicuri; incoraggianti i risultati dei tamponi, tutti negativi nella prima giornata.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena