Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Coronavirus: un 39enne di Chiusi il nuovo caso sospetto nel Senese

È un 39enne di Chiusi, che nei giorni scorsi era stato in Emilia Romagna per un evento, il nuovo caso sospetto di coronavirus in provincia di Siena, comunicato dalla Asl Toscana sud est, il primo che non ha nulla a che vedere con la squadra di calcio della Pianese. Lunedì l’uomo era andato al pronto soccorso di Nottola, con sintomi di tipo influenzale, e il tampone ha dato esito positivo. Ora è in isolamento domiciliare, mentre è in corso l’indagine epidemiologica sui contatti. Con questo, salgono a 19 i casi sospetti positivi in Toscana. Sei di essi sono stati finora confermati dall’Istituto Superiore di Sanità, mentre si attende la conferma per gli altri.

A dare ieri la notizia del caso positivo era stato, con una lettera aperta alla cittadinanza e un intervento sui social, il sindaco di Chiusi. Juri Bettollini chiede ai concittadini di non allarmarsi e attenersi alle norme igienico-sanitarie previste dalla regione, sottolineando che al momento non ci sono rischi per le scuole o altre strutture pubbliche.

Allargando lo spettro alla regione, ieri i nuovi casi sospetti registrati sono stati sei comprendendo quello di Chiusi: il figlio di 10 anni del 44enne di Torre del Lago che era stato a Vo’ Euganeo e adesso è ancora in isolamento ma non ha più la febbre, un 60enne di Capannori, un 64enne di Poppi in provincia di Arezzo, una 44enne di Prato e un 70enne ricoverato a Careggi. Stabili le condizioni degli altri pazienti seguiti finora dal sistema sanitario toscano, compresi quelli riguardanti la Pianese.

Intanto a Siena quella di ieri è stata una giornata difficile con file molto lunghe per accedere alle Scotte per i controlli legati all’emergenza. Il direttore generale Valtere Giovannini ha chiesto ai cittadini di avere un po’ di pazienza, sottolineando che i controlli necessitano del tempo corretto, ma ieri effettivamente la giornata si è dimostrata molto difficile.

Altro fronte quello dei contraccolpi economici: il presidente di Confesercenti Siena, Leonardo Nannizzi, chiede a tutti di rispettare quanto deciso dalle autorità sanitarie, ma anche di fare tutto ciò che è consentito a livello di vita sociale. Quindi la spesa, lo shopping e le occasioni di incontro.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena