Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Coronavirus, quarta vittima nel Senese. Il punto alle 7.20 di lunedì 23 marzo

Quarta vittima nel Senese per l’emergenza coronavirus. Si tratta dell’86enne di Chiusi ricoverato dal 4 marzo in terapia intensiva alle Scotte. A dare la notizia, ieri, in un videomessaggio, è stato il sindaco di Chiusi Juri Bettollini. Da parte suaBettollini ribadito anche l’invito a rimanere a casa, come ha fatto ieri anche lo stesso sindaco di Siena Luigi De Mossi, che nel suo messaggio alla cittadinanza ha fatto anche riferimento alle nuove disposizioni del governo che riducono le attività economiche e commerciali in questo periodo di emergenza.

In provincia i nuovi casi positivi sono undici, e cresce il numero dei ricoveri. Secondo i dati forniti dall’ASL Toscana Sud Est, ci sono ben sei ricoverati per questi nuovi casi: cinque uomini del Senese, che si trovano nel reparto di Malattie Infettive del Policlinico, e una 62enne della Valdelsa che è invece ad Arezzo in terapia intensiva. Gli altri casi, in quarantena, sono due uomini nella zona del Senese, una 70enne in Amiata-Valdorcia e due donne in Valdichiana. Le età sono diverse, perché si va da 19 a 73 anni. E tra i ricoverati ci sono anche persone sui 30 anni. Alle Scotte al momento ci sono 18 pazienti ricoverati, di cui 14 alle Malattie infettive e quattro in terapia intensiva. Complessivamente i casi positivi in Toscana sono 2277, di cui 921 pazienti ricoverati, 215 dei quali in terapia intensiva.

I decessi indicati dalla regione sono 19, ma ancora non si era fatto in tempo a contare l’anziano di Chiusi, che verrà inserito nel bollettino odierno. C’è da aggiungere che è difficile anche leggere questi dati perché bisogna incrociare quelli forniti dalla Regione con quelli della ASL Altra informazione importante è che tutti i deceduti erano affetti da più patologie e che in ogni caso spetterà all’Istituto Superiore di Sanità attribuire o meno le morti al Coronavirus.