Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Coronavirus: il punto alle 8.45 del 18 marzo

MERS-CoV Novel Corona virus concept. Middle East Respiratory Syndrome abstract collage. Chinese dangerous infection

Dodici nuovi casi di Coronavirus nella provincia di Siena rispetto ai 187 complessivi registrati in Toscana. Per sette pazienti è stato necessario il ricovero in ospedale: si tratta di un 84enne della Val D’Orcia che si trova in terapia intensiva ad Arezzo, un 89enne della Val di Chiana sempre al San Donato, e poi cinque persone di cui un solo anziano ricoverate alle Scotte. Gli altri sono in isolamento domiciliare.

Sono finora 73 i tamponi risultati positivi al test nel Senese dall’inizio dello svilupparsi dell’epidemia.

Ieri c’è stato un videomessaggio del presidente della Regione Enrico Rossi rivolto ai cittadini e agli operatori sanitari. Il governatore ha annunciato il reperimento di 280 nuovi posti di terapia intensiva che si renderanno disponibili in regione per l’emergenza coronavirus. Rossi è inoltre intervenuto sulla questione dei tamponi annunciando un potenziamento delle unità sul territorio, a disposizione dei medici di famiglia.

Intanto i sindacati regionali di medici, veterinari e dirigenti sanitari chiedono provvedimenti immediati a tutela della salute degli ospedali e degli operatori, finalizzati al contenimento dell’epidemia. In una nota articolata l’Intersindacale esprime “forte preoccupazione per importanti lacune organizzative che – si afferma – investono il sistema sanitario regionale che poggia la sua capacità di tenuta sui professionisti impegnati in prima linea a cui non possono essere negate le tutele minime di sicurezza”.

A Siena ha fatto notizia la donazione di 800 mascherine al comune da parte di un imprenditore cinese. Il sindaco De Mossi ha organizzato la distribuzione a medici di base, forze dell’ordine, polizia municipale, operatori sanitari, provincia e altri soggetti coinvolti direttamente nell’emergenza.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena