Corecom: quasi 7mila le controversie risolte in Toscana
1 Feb, 2017
Sandro Vannini presidente Corecom

Sono state quasi 7 mila le controversie tra cittadini toscani e le compagnie telefoniche risolte dal Corecom. Istanze che si sono risolte con risarcimenti economici a chi aveva subito un danno che grazie all’organo regionale ha avuto giustizia. “Noi siamo le sedi regionali dell’Agicom – ha spiegato il presidente del Corecom Sandro Vannini (nella foto) ad Are – e tra i vari compiti che abbiamo nel campo delle comunicazioni c’è anche quello di fare da conciliatori nelle istanze per guasti telefonici, contratti non rispettati, compagnie inadempienti, abbonamenti pay tv non chiari. e tante altre casistiche che riguardano le reti telefoniche e la rete internet. I cittadini possono rivolgersi a noi per istituire una pratica, il servizio è gratuito e può essere svolto anche sul nostro sito internet alla sezione conciliaonline”.
Nel 2016 le istanze sono aumentate di circa un migliaio rispetto all’anno precedente e sono stati restituiti quasi 3 milioni ai cittadini. “L’85 per cento delle udienze si sono chiuse con un accordo tra le parti. Il valore medio a conciliazione è di 489 Euro, circa 40 Euro al mese a famiglia” ha detto il presidente del Corecom Sandro Vannini che ha parlato, a tutto campo, dei diversi settori di intervento del Corecom.