Cordoglio all’Università di Siena per la scomparsa del professor Gianni Scalia
8 Nov, 2016
scalia-pasolini-fortini

Cordoglio all’Università di Siena per la scomparsa del professor Gianni Scalia, docente di Letteratura italiana a partire dal 1975 fino al suo pensionamento nel 1996.

Studioso, saggista e poeta, fondatore e animatore di riviste, Scalia è stato uno dei più giovani redattori di “Officina” insieme ai più grandi intellettuali dell’epoca: Pasolini, Roversi, Volponi, Fortini. Il suo nome è legato soprattutto alla rivista letteraria «In forma di parole», da lui fondata e diretta dal 1980 fino al 2014, nella quale sono stati tradotti e studiati poeti di ogni epoca e di ogni cultura.

Ricordandolo nei suoi anni di insegnamento all’Università di Siena, il professor Antonio Prete, che è stato collega e amico di Scalia, ha detto: “egli ha portato nell’insegnamento passione intellettuale e grande curiosità verso tutti i saperi, oltre che un forte senso del dialogo con i giovani”.
Nella foto, tratta dal sito web della Biblioteca digitale dell’Archiginnasio, del Comune di Bologna, Riunione di redazione della rivista “Officina”, a Bologna. Da sinistra: Angelo Romanò, Gianni Scalia, Franco Fortini, Pier Paolo Pasolini, Francesco Leonetti, Roberto Roversi