Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Contrada dell’Aquila e Strade Bianche: i consiglieri Mazzini e Piccini presentano un’interrogazione urgente su quanto accaduto

Pierluigi Piccini

I consiglieri Massimo Mazzini e Pierluigi Piccini hanno presentato un’interrogazione urgente su quanto accaduto, lo scorso 12 settembre, per le vie del centro e che ha visto protagonisti la Nobile Contrada dell’Aquila e alcuni partecipanti alla Gran Fondo Strade bianche.

In merito all’episodio, Mazzini, ha chiesto alcuni chiarimenti e nello specifico di conoscere chi sono stati gli organizzatori; che ruolo abbia avuto il Comune nell’organizzazione o co-organizzazione anche da un punto di vista economico finanziario, chi ha deciso i diversi percorsi sia della Contrada sia della manifestazione ciclistica; con quali criteri siano stati organizzati e autorizzati; e se l’alterco sia avvenuto durante la gara. Inoltre come è stato possibile non prevedere il rischio di incidenti che i due eventi potevano generare nel centro storico in una giornata particolarmente affollata di cittadini e turisti. Concludendo, il consigliere Mazzini ha ribadito che in queste occasioni è necessario pianificare attentamente tali manifestazioni nel rispetto delle tradizioni senesi.

A rispondere l’assessore al Turismo, che ha ricordato gli accordi relativi alla manifestazione: l’organizzatore della Gran Fondo Strade Bianche è Rcs, il Comune di Siena è co-organizzatore, e l’impegno dal punto di vista economico è di 100mila euro per ogni appuntamento in base a un accordo triennale che è giunto all’ultimo anno. Rcs distribuisce questa sponsorizzazione con una ripartizione di 70mila euro per i professionisti e 30mila euro per gli amatori. L’assessore ha dunque ripercorso che all’inizio anno c’era stato un incontro con Rcs, in cui era stato valutata la possibilità di realizzare le Strade Bianche prevedendo di confermare solo la manifestazione dei professionisti per i primi di marzo 2021. In quel momento chiaramente non si poteva prevedere con certezza quale sarebbe stata la situazione sanitaria con tanti mesi di anticipo ma, nonostante questa difficoltà, era stata ipotizzata la data del successivo mese di settembre per lo svolgimento della competizione dei non professionisti. Non solo, non c’era ancora la conferma che si sarebbero effettuati i Giri di omaggio alle consorelle da parte delle Contrade né tanto meno altri eventi come lo svolgimento della partita di calcio del Siena in serie C.

In prossimità dell’evento l’amministrazione, come spiegato dall’assessore, si è attivata vista la contemporaneità del Giro di omaggio alle consorelle della Nobile Contrada dell’Aquila con la manifestazione ciclistica e, inoltre, della partita di calcio del Siena. Agli incontri, promossi dall’Amministrazione, hanno partecipato il Priore dell’Aquila e  la Polizia municipale, in tale sede  si sono concordati percorsi, orari e è stata definita una zona cuscinetto dove è poi, purtroppo, avvenuto l’increscioso episodio, difficile da prevedere in anticipo. Il fatto è accaduto lo scorso 12 settembre tra le ore 13.16 e le ore 13.23, nonostante le numerose precauzioni prese tra cui l’allestimento della suddetta zona cuscinetto all’altezza  del Teatro dei Rozzi per non far incrociare i monturati dell’Aquila con i ciclisti. In quell’arco temporale di circa 8 minuti, successivo oltretutto al passaggio della macchina che decreta il fine corsa (nonostante il cordolo allestito tra via delle Terme, via di Città e Piazza Indipendenza), si è verificato il passaggio di un mezzo di soccorso della Misericordia per un intervento urgente che ha di fatto ‘rotto’ il cordone. Alcuni ciclisti hanno approfittato di questa opportunità per avvicinarsi a via di Città, inoltre sempre in quel breve lasso temporale un ciclista che si trovava in attesa nell’ultimo tratto di via delle Terme ha avuto un malore, accasciandosi a terra.

L’uomo è stato immediatamente soccorso dai sanitari presenti in piazza Indipendenza. Tale evenienza  ha comunque generato preoccupazione tra i presenti che hanno fatto immediatamente spazio per favorire l’intervento di soccorso, spingendo i ciclisti, ancora di più, verso via di Città.

L’assessore, infine, ha fatto sapere che nel 2022 la corsa riprenderà nella data naturale del primo fine settimana di marzo: il sabato i professionisti e la domenica la Gran Fondo.

Nella replica Mazzini, pur ringraziando per l’articolata risposta, si è detto non soddisfatto, innanzitutto perché avrebbe preferito che a rispondere su un tema così delicato, come quello della difesa nelle tradizioni cittadini e della senesità, fosse stato direttamente il sindaco. Non solo, il consigliere ha invitato l’amministrazione a porre la massima attenzione all’organizzazione delle manifestazioni affinché non si ripetano episodi di questo tipo e si è detto dispiaciuto che a ‘pagare’ sia stato il comandante della Polizia Municipale Tafuro che ha nei giorni scorsi ha rassegnato le dimissioni.

 

 

 

 

 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena