Prima pagina

Consiglio comunale sospeso per mancanza del numero legale, la seduta riprende dopo un’ora

E’ ripreso dopo un’ora di stop il consiglio comunale, che era stato sospeso per mancanza del numero legale. Vista qualche assenza nei banchi della maggioranza, i consiglieri di minoranza dopo aver chiesto la verifica del numero legale, sono usciti dall’aula, provocando lo slittamento dei lavori. Un atteggiamento che non è piaciuto al sindaco Bruno Valentini, che ha subito comunicato su Facebook il suo disappunto. Questo il messaggio che il primo cittadino ha postato sul suo profilo:

“Davvero complimenti alle Minoranze. Approfittando di qualche assenza nei banchi della maggioranza (per problemi di lavoro), hanno chiesto la verifica del numero legale. In pratica i consiglieri di minoranza boicottano la seduta uscendo dall’aula e provocano uno slittamento dei lavori in attesa del ritorno dei consiglieri assenti. Gli inglesi chiamano questa tecnica di boicottaggio “filibustering”, io la chiamo indifferenza agli interessi collettivi. Oggi è una giornata importante, dove il Consiglio autorizza, a tasse invariate, 20 milioni di nuovi investimenti, dalle strade alle lastre, dalla sicurezza della scuole agli impianti sportivi, dal Santa Maria della Scala al Palazzo Pubblico, dalla videosorveglianza agli incentivi per le nuove imprese che aprono. Ma alle minoranze questo non importa, se potessero farebbero saltare il banco, per puro livore, per propri disegni politici. Ma non l’avranno vinta ed entro stasera Siena avrà il miglior bilancio previsionale degli ultimi anni”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena