Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Consegnati i premi Blsd Angel 2021 alla Questura di Siena

Si è tenuta oggi la consegna dei premi Premio BLSD ANGEL, quarta edizione, presso la Questura di Siena alla presenza del Questore Costantino Capuano e dei suoi Poliziotti e al Dirigente dell’UPGSP. Il Questore Costantino Capuano ha accolto presso il suo ufficio il Presidente di Siena Cuore ODV Juri Gorelli e la Vice Presidente Dr.ssa Felicetta Simeone per la consegna dei premi immortalata con le foto di rito.

Come già annunciato durante la cerimonia che si è tenuta su piattaforma virtuale il 7 maggio scorso, i premi sono stati consegnati direttamente al VICE ISPETTORE DELLA POLIZIA DI STATO LUCIANO STASI, all’ASSISTENTE CAPO DELLA POLIZIA DI STATO CARLO FALCIANI e all’AGENTE SCELTO DELLA POLIZIA DI STATO PIETRO COCCA.

“Un grande ringraziamento – sottolinea il Presidente Juri Gorelli – va in primis a coloro che sono intervenuti tempestivamente sul luogo dell’accaduto permettendo di modificare il corso degli eventi ma anche per l’azione di testimonianza e sensibilizzazione che ne derivano. Un grazie sentito al Questore Costantino Capuano per l’attenzione a noi dedicata, la sensibilità verso la tematica e la sua grande personale disponibilità. Speriamo di potere continuare a collaborare in altre iniziative a carattere preventivo e di coinvolgimento dell’intera comunità”.

 

Il Questore Costantino Capuano, intervenuto già alla cerimonia insieme ai suoi poliziotti e al dirigente dell’UPGSP, nel ringraziare nuovamente l’Associazione per il premio riservato agli operatori delle Volanti ha “voluto evidenziare, con orgoglio, l’importanza del gesto degli agenti che ha consentito di salvare delle vite con l’uso del defibrillatore, donato qualche hanno fa all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. I poliziotti, in due occasioni di cui sono stati protagonisti hanno messo in pratica, in attesa dell’arrivo dei sanitari, quello che avevano appreso a seguito di un apposito corso di formazione sul BLSD e ciò che veniva loro indicato sull’uso del defibrillatore”.

I fatti accaduti

Nella prima occasione, il 15 settembre 2020, una donna di 61 anni si è accasciata a terra, in una via del centro storico di Siena, perché non riusciva più a respirare, e due poliziotti, il Vice Ispettore della PS Luciano STASI e l’Assistente capo della PS Carlo FALCIANI, subito intervenuti, hanno usato il defibrillatore in dotazione per rianimarla, in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118, nel frattempo chiamati dalla Sala Operativa della Questura.

La sera del 1^ febbraio scorso, sempre il Vice Ispettore Luciano STASI, in Volante con l’Agente scelto della PS Pietro COCCA, sono intervenuti in Strada Massetana, dove un giovane era riverso sulla sede stradale, privo di sensi, accanto ad una vettura ferma. In quella circostanza il fratello, disperato, ha riferito loro che era stato dimesso da alcuni giorni dall’ospedale dopo un intervento al cuore.

I due poliziotti, sotto la costante guida di un operatore del 118, hanno iniziato subito le manovre di primo soccorso, approntando all’uso anche il defibrillatore in dotazione alla Volante, praticando il massaggio cardiaco fino all’arrivo dell’ambulanza.

Il giovane soccorso, dopo il ricovero in terapia intensiva, ha ripreso le funzioni vitali e, dopo un periodo di degenza ospedaliera, è ritornato a vita normale.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena