Sport

Confronto pubblico sulla Mens Sana, assente (giustificato?) solo Ricci. I tifosi: “Grazie a tutti i presenti”

Hanno risposto quasi tutti all’invito del comitato La Mens Sana è una fede. Ieri all’incontro richiesto per capire la reale situazione economica finanziaria ed il futuro della società Mens Sana Basket 1871 c’erano il cda ed il presidente dimissionario, l’attuale presidente della Polisportiva Saccone e l’assessore allo sport Tafani. “Mancava solo Piero Ricci, che ha fatto sapere di non poter partecipare perchè fuori Siena per lavoro – ha detto Alessandro Lami del comitato la Mens Sana è una fede ai microfoni di Are -. Peccato non ci fosse perchè è sicuramente il più informato di quanto accaduto negli ultimi anni: è stato alla guida della Polisportiva sia quando è finita la Mens Sana Basket, che per la rinascita della società. C’era invece Saccone che lo ha sostituito alla guida della società che ha confermato la volontà della Polisportiva di cedere anche oltre il 50 per cento della Mens Sana Basket 1871, mentre l’assessore Tafani ha riconosciuto di aver compiuto un errore a chiedere di vendere i giocatori per ripianare le perdite della società. C’erano tanti tifosi che vogliono credere nel salvataggio che si sta cercando di fare con il coinvolgimento di ex giocatori e imprenditori locali. C’è chi critica il nostro ruolo dicendo che dobbiamo stare sugli spalti a fare il tifo, ma noi rivendichiamo di essere importanti: se non c’eravamo noi i trofei andati all’asta non sarebbero stati recuperati come non si sarebbe aperta la sottoscrizione che è in corso per raccogliere denari da destinare al progetto di salvataggio”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena