Concerto sinfonico a San Biagio con Daniele Giorgi
25 Lug, 2017
daniele giorgi

Un’imponente orchestra sinfonica e tre autorevoli solisti, raccolti sotto le volte del Tempio di San Biagio per un concerto che ripercorrerà tre secoli di musica, dal Settecento ad oggi: è questo l’evento centrale della giornata di mercoledì 26 luglio al 42° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano (Si). Protagonista la RNCM Symphony Orchestra di Manchester, con i suoi 68 elementi in scena, a cui si affiancheranno Jörg Winkler alla viola e Justus Grimm al violoncello, con la direzione di Daniele Giorgi, anche primo violino. La serata si aprirà con il “Concerto per violoncello e orchestra n.1 in do maggiore” di Franz Joseph Haydn, per proseguire con la “Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in mi bemolle maggiore KV364” di Wolfgang Amadeus Mozart. Spazio alla musica contemporanea con “Weites Land – Musik mit Brahms”, del compositore tedesco Detlev Glanert, per concludere sulle note romantiche delle “Variazioni in si bemolle maggiore su un tema di Haydn op. 56” di Johannes Brahms (ingresso: intero 20€ ridotto 15€).

A Montepulciano il cartellone concertistico parte alle 18.00 al Salone di Palazzo Ricci (via Ricci 9) con il recital per violoncello di Jacopo Francini. Il programma prende avvio con la “Suite n. 4 per violoncello BWV 1010” di Johann Sebastian Bach per proseguire con “Ciaccona, Intermezzo e Adagio per violoncello solo” di Luigi Dallapiccola, e con la prima esecuzione assoluta di “Dall’Ampia Ansia, dedicato a Jacopo Francini” di Paolo Longo. Conclusione con un brano del musicista cubano Leo Brouwer: “Suonata per violoncello solo” (ingresso gratuito).

Alla Chiesa della Collegiata di Cetona alle 21.30 torna in scena “Le sette ultime parole di Cristo sulla croce”, il concerto multimediale creato dal team di registi francesi Clarac-Deloeuil che rilegge l’omonimo capolavoro musicale di Franz Joseph Haydn tra proiezioni video e letture. L’esecuzione musicale è affidata al multietnico Montfort Quartett, mentre in piedi su un ponteggio, come su un pulpito, il narratore Michele Zaccaria reciterà brani letterari. Sullo sfondo, come ad evocare una pala d’altare, scorreranno sette cortometraggi: volti di uomini e donne che, nel cuore di Gerusalemme, indipendentemente da origine e credo religioso si trovano uniti in un’unica esperienza magica: ascoltare per la prima volta la musica del grande maestro austriaco (ingresso libero, in replica giovedì 27 luglio ore 21.30 alla Collegiata di San Leonardo a San Casciano dei Bagni).

A Sarteano, alle 18.00, musica antica al Museo Civico Archeologico (viale Etruria 49) con “Bassorilievi a 7 corde”, il concerto per viola da gamba di Francesco Tomei. Al pubblico sarà proposto un repertorio raffinato di compositori del Seicento e del primo Settecento che annovererà brani di Monsieur de Sainte Colombe le fils, Monsieur De Machy, Georg Phillipp Telemann, Tobias Hume e Marin Marais.

Il 42° Cantiere, con la direzione artistica e musicale di Roland Böer coadiuvata dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva, è sostenuto da Comune di Montepulciano, MiBACT, Regione Toscana, Banca Valdichiana, Conad, Consorzio del Vino Nobile, Estra.

Ingresso: Le sette ultime parole di Cristo sulla croce – ingresso libero | RNCM Symphony Orchestra – intero 20€ ridotto 15€ | Recital per violoncello – ingresso gratuito | Bassorilievi a sete corde – ingresso gratuito | Canti di colore – ingresso gratuito | riduzioni per residenti nei comuni coinvolti nell’iniziativa, sconto del 20% per soci CONAD, ingresso gratuito per under 16

Info: www.fondazionecantiere.it