Coldiretti: “Siccità e incendi, danni notevoli per l’agricoltura”
19 Lug, 2017
agricoltura danni cinghiali

L’estate 2017 rischia di essere ricordata come quella delle emergenze, sia per la siccità che per gli incendi.
Salgono a circa 2 miliardi le perdite provocate alle coltivazioni e agli allevamenti da un andamento climatico del 2017 del tutto anomalo che lo classifica tra più caldi e aridi da oltre 200 anni, ma segnato anche da disastrosi incendi e violenti temporali che si sono abbattuti a macchia di leopardo.
Nel campi coltivati, con il grande caldo e la crisi idrica, per gli agricoltori – sottolinea la Coldiretti – è sempre più difficile ricorrere all’irrigazione di soccorso per salvare le produzioni, dagli ortaggi alla frutta, dai cereali al pomodoro da industria, ma anche i vigneti e gli uliveti e il fieno per l’alimentazione degli animali per la produzione di latte con l’allarme siccità che si è ormai esteso ad oltre i 2/3 della superficie agricola nazionale con maggiori costi e danni in tutte le regioni anche se con diversa intensità.
Oltre 200 milioni di euro è la stima dei danni da siccità all’agricoltura stimati dalla Coldiretti in Toscana dove la Regione ha dichiarato lo stato di emergenza. Ai microfoni di Antenna Radio Esse il commento dela situazione e le previsioni dei raccolti da parte del Direttore di Coldiretti, Simone Solfanelli.