Prima pagina

Clarich: “Mi impegnerò a valorizzare il patrimonio della Chigiana”. Al via la 92° Micat in Vertice

Dopo venti anni Aldo Bennici lascia la Chigiana, l’ex direttore artistico ha voluto salutare il personale durante la presentazione della 92′ edizione della rassegna concertistica Micat in Vertice. ”Lascio la Chigiana in buone mani, sono sicuro che l’accademia avrà lunga vita, io sono Chigiano e rimarrò sempre al servizio dell’Accademia – ha affermato prima di lasciare il suo ruolo – sono le idee che vanno avanti, con le idee si superano anche le difficoltà”. Ancora una volta Micat in Vertice porterà a Siena una parata di stelle e di giovani talenti. Come da tradizione, la stagione prende il via il 22 novembre in occasione della festa di santa Cecilia patrona dei musicisti, e si conclude in aprile, proponendo un ampio repertorio che spazia dal periodo barocco a quello contemporaneo. Uno spazio speciale sarà riservato alla figura del Conte Guido Saracini, del quale nel 2015 ricorrerà il 50′ anniversario della scomparsa. Gli incontri avranno luogo normalmente nel Salone dei concerti di Palazzo Chigi Saracini e anche nel teatro dei Rozzi e nella chiesa di Sant’Agostino. ”I costi di realizzazione sono molto ridotti rispetto agli altri anni – spiega il direttore amministrativo Angelo Armiento – l’Accademia non può sopravvivere da sola”. A sostenere l’Accademia da sempre la Fondazione Mps. ”Mi impegnerò a valorizzare l’Accademia. La Fondazione – ricorda il neo presidente dell’Accademia, Marcello Clarich – cercherà di essere presente per un ruolo di cogestione, ma non è da escludere l’ipotesi di aprire le porte anche ai privati. Questa mattina ho incontrato il personale, l’obiettivo rimane, se è possibile, mantenere le risorse umane e valorizzarle. Un obiettivo che però andrà visto nel concreto”.

Simona Sassetti

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena