Chiusura del Ponte di San Marziale, Pingaro: «Basita dal mese di stop alla viabilità senza preavviso”
12 Giu, 2015
COLLE-V.E.-cantiere-Fabbrichina-Small-610x380

Dal 15 giugno al 15 luglio chiuderà il Ponte di San Marziale a Colle di Val d’Elsa, la struttura che collega il centro cittadino con la frazione di Gracciano. Zona dove c’è una banca, l’ufficio postale, ci sono scuole, attività commerciali e aziende. “Siamo consapevoli che i lavori di messa in sicurezza del ponte debbano essere eseguiti – afferma Grazia Pingaro, presidente Cna Valdelsa – ma quello che ci lascia basiti, è la mancanza di comunicazione tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti del mondo del commercio e della produzione ogni qualvolta si vanno a realizzare o manutenere opere pubbliche. Noi l’abbiamo saputo attraverso i cartelli stradali – afferma –  se avevamo prima la comunicazione potevamo gestire meglio questo disagio.  Questo intervento danneggerà sicuramente i tanti esercizi di vicinato presenti a Gracciano, che con la dovuta comunicazione avrebbero potuto fare una programmazione commerciale diversa, strategie alternative per una razionalizzazione dei costi con conseguente contenimento dell’inevitabile calo di vendite che si prospetta. In tempo di crisi, anche l’informazione può far la differenza  per questo motivo come associazione, seppur non potendo più influire su tale decisione presa, invitiamo tutti i titolari di partita IVA e in particolar modo coloro che esercitano nella frazione, di recarsi presso gli uffici comunali al momento della conclusione dei lavori, per richiedere le certificazioni dell’esecuzione dell’opera con l’indicazione del tempo trascorso per portare a termine la stessa, in modo da poter avere una pezza di appoggio ufficiale che giustifichino gli eventuali mancati guadagni scaturiti da tale evento”.