Prima pagina

Chiusi guarda al futuro con un bilancio solido e in equilibrio

Il Comune di Chiusi si avvia verso la redazione del bilancio consuntivo di fine anno con i conti a posto. È questo ciò che è emerso durante l’ultima seduta consigliare dove l’assessore Bettollini ha esposto la relazione sull’assestamento ovvero una sorta di preconsuntivo.

L'assessore Juri Bettolini
L’assessore Juri Bettolini

Nonostante le naturali manovre di allineamento delle previsioni contabili, dovute alle mutate condizioni generali economiche e finanziarie del paese Italia, il bilancio di Chiusi, come era stato previsto sia a Maggio durante l’approvazione del bilancio di previsione che ad ottobre con gli equilibri di bilancio, può essere definito uno strumento dalla parte dei cittadini, attento al sociale e allo stesso tempo lungimirante grazie ad un piano di investimenti e sviluppo con un impianto di tariffazione invariato e tasse più basse. Numeri alla mano a Chiusi 2160 persone, con reddito sotto i 10 mila euro, non hanno pagato l’addizionale Irpef (430 circa in più rispetto al 2013 tra cui pensionati e lavoratori a basso reddito), le famiglie hanno ricevuto uno sconto sulla TASI (applicata al minimo)grazie ad un bonus di 75 euro a figlio per un massimo di 150 euro; i servizi a domanda (trasporti, mensa, asili nido) hanno costi fermi in alcuni casi al 2008 e grazie all’applicazione anticipata del nuovo sistema di contabilità, a cui solo Chiusi ha aderito a differenza di quasi tutti i Comuni senesi e che ha permesso di ridurre drasticamente il saldo del patto di stabilità, è stato possibile immettere circa 2,5 milioni di euro in un anno sul tessuto economico della Città che ha significato l’avvio di grandi e numerose opere pubbliche come ad esempio il parcheggio di Porta Lavinia, la demolizione del Centro Carni, il marciapiede alle biffe e a Montallese, numerosi parchi giochi, interventi nelle frazioni di Macciano e Giovancorso, pista di atletica alle scuole o l’ammodernamento dello stadio comunale con un nuovo manto in sintetico nuove tribune e nuovi spogliatoi. Oltre a questo il Comune ha ridotto l’indebitamento estinguendo mutui e contemporaneamente sono stati fatti investimenti per mantenere l’esistente e in molti casi migliorarlo; per questo è stato acquistato un nuovo scuolabus e un nuovo trattore, è stato ammodernato il sistema di illuminazione in larga parte del Comune e sistemato le aree verdi della città come ad es. quella ex Mammolotti. Anche il sociale ha visto crescere e addirittura alle volte raddoppiare la propria capacità di spesa ad esempio con maggiori contributi alle scuole destinati sia alle manutenzioni che alla possibilità di una didattica migliore a favore dell’arte, del teatro e della cultura, grazie al lavoro della Fondazione Orizzonti d’Arte e della Pro Loco.
“Ci sono momenti storici – dichiarano il sindaco di Chiusi Stefano Scaramelli e l’assessore al bilancio e finanzie Juri Bettollini – dove non c’è più il tempo ne il lusso per rimandare le decisioni. Per questo la nostra politica economica si è sempre basata e continuerà a farlo non su artifici finanziari, ma sulla concretezza dei fatti come ad esempio la scelta di puntare sull’energia del sole che ci ha regalato denaro da investire per i prossimi 20 anni. A circa quattro quinti del mandato possiamo essere orgogliosi di dire che la nostra Città si è preoccupata non solo di investire e guardare al futuro, ma anche di non lasciare indietro nessuno. Dopo essere stati eletti ci eravamo ripromessi di cambiare il volto della nostra città e anche se siamo consapevoli che tanto c’è ancora da fare, siamo anche contenti che a Chiusi si vive bene anche grazie a politiche che hanno portato lavoro, investimenti e preso per mano le famiglie e le classi sociali più svantaggiate. Siamo pronti alle sfide del 2015 perché sappiamo di avere un bilancio attento, puntuale e capace di rispondere alle esigenze della nostra comunità e cambiarla in meglio. L’europa ci chiede di fare riforme e investimenti per uscire dalla crisi, ebbene Chiusi lo ha fatto.”

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena