Prima pagina

Chiusi: Cittadini e amministratori per decidere il bilancio 2015

A Chiusi torna il tour di appuntamenti di “Decidi Insieme a Noi” ovvero quella serie di incontri nei quali cittadini e amministratori si confronteranno e ragioneranno insieme per decidere le prossime linee economiche della città. Come avviene ormai da alcuni anni l’obiettivo dell’iniziativa sarà duplice perché gli incontri permetteranno sia di coinvolgere il maggior numero di persone possibili nelle prossime strategie di bilancio da adottare, ma anche di raccogliere e valutare tanti utili suggerimenti da parte degli stessi cittadini.
“Il nostro Comune è trasparente e non ci sono stanze del potere – dichiara il sindaco Stefano Scaramelli – perché crediamo che essere chiamati ad amministrare significa saper condividere con i cittadini le decisioni importanti per il futuro della città. Il bilancio di previsione è uno degli atti più significativi e delicati di una amministrazione e per questo è importante condividere le nostre idee con i cittadini e parlarne insieme. Decidi Insieme a Noi vuole essere proprio uno spazio di confronto e dibattito sui temi economici della città nel quale spiegare come pensiamo di amministrare i soldi pubblici. Lo scorso anno abbiamo incontrato oltre 500 cittadini dai quali abbiamo raccolto anche tante idee interessanti che ci sono state molto utili nel momento di redazione del bilancio. Lo sviluppo di una città e le spese che questo comporta non possono essere prese a porte chiuse, serve condivisione, la nostra stanza del potere sarà la piazza perché solo così la politica può riappropriarsi di quel ruolo che le dovrebbe essere naturale di servizio al cittadino.”
Decidi Insieme a Noi, arrivato al quarto incontro, domani incontrerà i cittadini presso la sala comune delle Casa Popolari a Vigna Grande nel quartiere di Rione Carducci, i primi tre incontri si sono svolti invece con associazioni di categoria, sindacati e parti sociali. Dopo Rione Carducci, il quinto passaggio è previsto invece al mercato di Chiusi Stazione lunedì prossimo dalle 10.30 alle 12.30
Grazie a questa formula, inserita nella vita politica ed amministrativa chiusina dalla giunta Scaramelli, Chiusi è riuscito ogni anno ha redigere un bilancio che, grazie a interventi come fotovoltaico, estinzione dei mutui o valorizzazione degli immobili comunali e altro ancora, nel corso del tempo si è dimostrato solido, in equilibrio e dalla parte dei cittadini. Conferma di questo ne è la congelazione delle tariffe comunali in molti dei casi al 2008/2009 e l’abbattimento delle tasse comunali Irperf e Imu.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

I più letti