Chianciano Terme è ufficialmente Città Europea dello sport 2019
18 Set, 2017
impianti sportivi chianciano terme6

Ormai è ufficiale: Chianciano Terme ha ottenuto il riconoscimento del titolo di European Town of Sport 2019 (Città Europea dello Sport 2019). La commissione ACES Europe (Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport), che ha reso pubblici i risultati delle candidature arrivate quest’anno, lo ha formalmente comunicato al Comune di Chianciano Terme nei giorni scorsi. Inizia adesso un percorso molto importante per Chianciano Terme che si aprirà, con il primo atto concreto, quando il sindaco Andrea Marchetti prenderà parte alla cerimonia ufficiale che si terrà a Roma al Salone d’Onore del Coni il 6 novembre 2017, mentre nel 2018 rappresentanti della città di Chianciano Terme saranno invitati al Gran Gala di ACES Europe presso il Parlamento Europeo di Bruxelles.

Chianciano Terme, a parere della commissione, è risultata rispettare in pieno le caratteristiche di una città nella quale “lo sport è davvero per tutti, con un occhio di riguardo alla salute, all’integrazione, all’educazione e al rispetto”, che sono i principali obiettivi di ACES Europe.

“Chianciano Terme è stato, e sarà sempre più, un sorprendente contenitore di eventi sportivi, che hanno anche la caratteristica di potersi presentare come elementi di forte richiamo turistico e come grande opportunità per promuovere le bellezze naturali e culturali del nostro territorio – dichiara il Sindaco Andrea Marchetti -. Ma in una società in cui il numero di patologie è in forte aumento, nella promozione della salute e del benessere fisico, lo sport acquista per la collettività un ruolo molto importante. Diventa quindi indispensabile un’approfondita conoscenza ed una adeguata promozione multidisciplinare che fornisca ai più giovani l’opportunità di fare diverse esperienze, scegliendo lo sport più appropriato alle proprie caratteristiche e alla propria personalità; un’adeguata e attenta lotta al doping in tutte le sue forme e all’uso di sostanze stupefacenti, all’abuso di alcool e fumo; una corretta educazione alimentare per combattere il fenomeno sempre più crescente del sovrappeso e dell’obesità; infine, educare al rispetto dell’ambiente e delle biodiversità, preservare le risorse naturali, ottimizzando il consumo di acqua e dell’energia, promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti (il “Libro Bianco dello sport” presentato a Bruxelles nel 2007 raccomanda che le attività sportive, gli impianti e le manifestazioni siano orientate ad una gestione sostenibile ed ecologicamente razionale)”.

“Il fatto di poter contare, contemporaneamente, dell’implementazione delle strutture per il benessere, mediche e paramediche e della grande capacità alberghiera che Chianciano Terme offre – afferma l’Assessore allo Sport e al Turismo Andrea Morganti – porta, inoltre, la città a poter essere un driver importante a livello nazionale ed internazionale per l’analisi, lo studio e l’elaborazione di proposte riguardanti due temi molto importanti ed attuali nello sport. Il primo tema è il monitoraggio, lo stato di salute e la forma fisica riguardanti sia le performance degli atleti professionisti, sia di chi fa sport a livello amatoriale. La promozione di allenamenti e cure appropriati per il raggiungimento del benessere fisico nell’interesse dell’individuo. Tema che potrebbe essere allargato alla lotta di contrasto al doping e all’etica nello sport. Il secondo tema, riguarda l’analisi, lo studio e l’elaborazione di proposte – mediante la partnership con le Università del territorio e l’attività convegnistica – su tematiche sportive di interesse internazionale, quali la governance e nuovi modelli organizzativi e di business”.