Chianciano: successo per la manifestazione antifascista organizzata dall’Anpi
5 Set, 2016
ANPI_manifetazione Chianciano Terme 1

La mobilitazione antifascista promossa dal coordinamento ANPI Valdichiana ha raccolto a Chianciano Terme un’ampia partecipazione di cittadini, istituzioni, associazioni, sindacati, partiti politici. Oltre sessanta i soggetti che hanno aderito, cui si sommano più di 40 sezioni e comitati provinciali ANPI di tutta Italia. Il corteo, introdotto da una formazione musicale che ha interpretato una versione jazz di “Bella Ciao”, si è aperto dietro allo striscione del Comitato ANPI provinciale di Siena che recita “Terra resistente – ieri partigiani oggi antifascisti”.
Presenti i gonfaloni di alcuni dei 17 Comuni senesi che, insieme alla Provincia di Siena, hanno condiviso l’iniziativa. Tra le numerose istituzioni sollecitate dall’ANPI, hanno risposto positivamente parlamentari e consiglieri regionali; è giunto inoltre il messaggio di solidarietà del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.
Il corteo si è diretto verso la centrale Piazza Matteotti, cuore civico di Chianciano Terme, dove sono state stimate circa mille persone. Sul palco si sono susseguiti numerosi interventi rappresentativi delle differenti espressioni culturali e politiche. Silvia Folchi, presidente del comitato provinciale ANPI Siena ha sottolineato proprio la pluralità e la spontaneità della manifestazione, invitando tutti i partecipanti ad un rinnovato attivismo sociale che sostenga quotidianamente l’effettiva applicazione della Costituzione repubblicana e antifascista. L’ANPI, per voce del presidente della sezione di Chianciano Terme Gianpiero Giglioni, ha inoltre caldeggiato il rispetto rigoroso delle normative vigenti che vietano l’apologia del fascismo e la ricostituzione di formazioni e partiti filofascisti.  ANPI_manifetazione Chianciano Terme 2
Tra gli interventi più applauditi, quello dell’associazione romana “10 anni di Renato # io non dimentico” che ha presentato il fumetto “Prossima fermata” di Zerocalcare ed Erre Push dedicato all’attivista Renato Biagetti ucciso 10 anni fa dai neofascisti; lucida e attuale l’analisi dei nuovi focolai fascisti di Roma.
A seguito degli appelli rivolti dall’ANPI alle istituzioni locali, il presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese Francesco Landi (sindaco di Sarteano) ha dichiarato dal palco che chiederà ufficialmente ai suoi colleghi, entro la prossima settimna, l’immediata istituzione di una delega alla memoria in tutti i Comuni del territorio di competenza.