Chianciano smart: consegnata la nuova auto elettrica alla Polizia municipale
3 Apr, 2018
Jpeg

Chianciano Terme continua nella politica della mobilità verde. Prima con le bici elettriche ed adesso con un auto, la prima, ad energia elettrica. Quello voluto dall’Amministrazione di Chianciano Terme, prima tra le cittadine della Valdichiana senese, fa parte del progetto di efficientamento energetico della città termale. E nel quadro di una “Città sempre più Smart”, questa mattina (3 aprile 2018), presso il Parco Acqua Santa di Terme di Chianciano, è stata presentata la nuova auto elettrica della Polizia municipale di Chianciano Terme. Si tratta di una “E-Up!” caratterizzata dalla trazione 100% elettrica a emissioni zero. Presenti alla presentazione e consegna delle chiavi dell’auto alla Polizia municipale vi erano: Andrea Marchetti (Sindaco di Chianciano Terme) e Damiano Rocchi (Assessore all’Ambiente del Comune di Chianciano Terme), Emiliano Maratea (Affari istituzionali e sostenibilità Toscana e Umbria ENEL) che illustrerà il Progetto Eva plus e il Protocollo di intesa, approvato dal Comune di Chianciano Terme, per la realizzazione della rete di ricarica urbana; Riccardo Rubeca, concessionaria Volkswagen Rubeca Motori, sponsor e alcuni membri della Polizia municipale.

Con questa nuova auto, l’Amministrazione comunale risparmierà subito circa 3000 euro all’anno, sostituendo l’auto elettrica con quella dismessa la cui alimentazione era a gasolio. Presto arriveranno a Chianciano Terme altre due postazione che presumibilmente saranno collocate una nell’area del centro storico (Piazza Gramsci) e l’altra nell’area termale (Via Baccelli). Per il Sindaco Marchetti e l’Assessore Rocchi questo progetto rientra nel piano di efficientemento che l’amministrazione sta perseguendo e al momento devono essere messi a punti il progetto per la pubblica illuminazione e quello del bike sharing, quest’ultimo nell’ottica del coinvolgimento dei Comuni limitrofi a Chianciano Terme in modo che chiunque utilizzerà il servizio si potrà spostare facilmente non solo a Chianciano Terme ma anche i tutti i comuni confinanti e limitrofi. Al momento nel territorio di Chianciano Terme è stata installata da Enel una colonnina per la ricarica elettrica delle auto in Piazza Italia, ma preso arriveranno le altre due.

“Le due nuove infrastrutture di ricarica che saranno installate a Chianciano Terme, e che si aggiungono alla colonnina esistente in Piazza Italia – ha detto Emiliano Maratea, referente affari istituzionali Enel Toscana e Umbria – fanno parte del Piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici che vedrà la posa di circa 7mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14mila nel 2022. Il programma prevede una copertura capillare in tutte le regioni italiane e contribuirà alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti. Enel sta operando per lo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane e Fast (50 kW) e Ultra Fast (150 kW), per la ricarica veloce, in quelle extraurbane. Circa l’80% dei punti di ricarica verrà installato nelle zone cittadine, di cui il 21% nelle grandi aree metropolitane e il 57% nelle altre città, e il restante 20% circa a copertura nazionale, per garantire gli spostamenti di medio e lungo raggio, nelle zone extraurbane e nelle autostrade. Tra queste ultime rientrano le stazioni di ricarica del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Europea, che prevede l’installazione, in tre anni, di 180 punti di ricarica lungo le tratte extraurbane italiane di cui 30 sono già stati installati sulla tratta Roma-Milano tra cui le infrastrutture alle uscite autostradali di Barberino, di Valdarno nel territorio comunale di Terranuova Bracciolini, di Firenze in viale Guidoni e al parcheggio dell’Outlet Valdichiana”.

E così la Toscana si pone alla ribalta a livello nazionale, come ribadito da Emiliano Maratea di Enel Toscana e Umbria, per essere la regione italiana con il più alto numero di infrastrutture di racarica auto elettriche e Chianciano Terme è la prima cittadina della Valdichiana a siglare il progetto con Enel; seguiranno gli altri comuni: Montepulciano, Sarteano, Chiusi ed altri.

“Siamo certi che l’auto elettrica sia la mobilità del futuro – dichiara Riccardo Rubeca -. La riduzione a livello globale delle emissioni impone scelte strategiche importanti e grande lungimiranza per gli investimenti attuali. La Rubeca Motori è da circa 3 anni concessionaria specializzata per la vendita e l’assistenza di auto elettriche ed ibride per il marchio Volkswagen nel territorio e con piacere oggi consegniamo questa e-up al Corpo di Polizia Municipale di Chianciano Terme. Ringraziamo l’amministrazione per aver dato fiducia alla nostra concessionaria come partner per l’inizio di questo cambiamento verso la mobilità sostenibile nel comune di Chianciano Terme, sicuri che questo sia il primo passo verso un futuro ormai presente”.

Caratteristiche tecniche della nuova auto E-Up! di Volkswagen

Motore da 60 kW e un’autonomia fino a 160 km e 130km/h velocità massima. e-up! con i suoi 60 kw di potenza è in grado di erogare 210 Newton metri di coppia. Il consumo di energia elettrica è di 11,7 kw/h: il più basso delle auto della sua categoria. Inoltre, presenta ridotti costi di manutenzione grazie alla semplicità del motore elettrico, all’assenza di lubrificanti ed olio motore ed alla minore usura dei freni grazie allo sfruttamento del freno motore. Il motore viene alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità di 18,7 kWh, alloggiata nel sottoscocca di Nuova e-up!.

La batteria può essere ricaricata anche durante la marcia attraverso il recupero dell’energia in frenata. Quattro livelli: dalla decelerazione massima, con il maggior recupero possibile di energia, alla decelerazione minima. Affrontare una discesa molto ripida non farà certo male ai freni anzi, influirà positivamente sul livello di carica della batteria. I consumi medi si attestano a 11,7 kWh e in totale assenza di emissioni, perché, utilizzando energia elettrica da fonti rinnovabili, a livello locale sono pari a 0 g/km. I tre profili di guida permettono di controllare potenza, risposta dell’acceleratore e climatizzatore di Nuova e-up!. Perché più lo stile di guida è economico, più aumenta l’autonomia della vettura.

Con il profilo Eco+ è possibile limitare il consumo energetico soprattutto nel ciclo urbano. In modalità Normal, invece, i 60 kW generano una grande potenza propulsiva, per muoversi con più rapidità. Nuova e-up! inoltre recupera l’energia: l’energia cinetica viene trasformata in energia elettrica e accumulata nella batteria.

Il Gruppo Volkswagen sta lavorando per diventare un provider di mobilità sostenibile di riferimento a livello mondiale e per il successo nel mondo della mobilità del futuro.

Attraverso il programma “Together – Strategy 2025” si gettano le basi della nuova strategia del Gruppo, focalizzata sulla trasformazione del ‘core business’ automobilistico di Volkswagen o, per dirla con altre parole, su un fondamentale riassetto in preparazione di una nuova era della mobilità. Il progetto prevede oltre 30 nuovi veicoli elettrici entro il 2025, tecnologia delle batterie, digitalizzazione e guida autonoma. Rubeca Motori, concessionaria Volkswagen, è in continua evoluzione e, nel rispetto delle nuove politiche della casa madre, è in linea con il nuovo concetto di mobilità. Prima c’è stata la commercializzazione di Golf GTE e Passat GTE, le due auto ibride (benzina/elettrico) e oggi Rubeca Motori è il punto di riferimento per i veicoli completamente elettrici come Nuova e-Up! e Nuova e-Golf.

Presso la sede della concessionaria Rubeca Motori, già due anni fa, è stata installata la prima colonnina di ricarica elettrica. Oggi Rubeca Motori è pronta per compiere il primo passo verso un nuovo concetto di mobilità. Il futuro della auto elettriche sta arrivando, anzi è già arrivato, e da Rubeca Motori è possibile trovare anche la migliore assistenza, grazie a tecnici specializzati nei veicoli ibridi ed elettrici di nuova generazione.

Presto Volkswagen immetterà nel mercato 30 modelli tutti completamenti elettrici. Oramai il cambiamento culturale è iniziato e Chianciano Terme avrà questo primato in Valdichiana.