Chianciano: noto imprenditore agricolo denunciato per droga
16 Apr, 2018
carabinieri sopralluogo condominio

Un noto imprenditore agricolo di Chianciano Terme è stato denunciato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno trovato nella sua abitazione circa 50 grammi di marijuana, nascosti in un sottotetto difficilmente accessibile, in uno dei pensili della cucina e nel giardino. Tutto è partito dalla segnalazione di alcuni vicini di casa del 44enne che avevano sentito l’acre odore della droga, che era conservata verosimilmente in un’area comune della soffitta e se ne erano lamentati con l’uomo, senza che lui se ne fosse minimamente curato. C’erano state anche delle liti tra condomini, ma l’imprenditore non aveva desistito nemmeno di fronte alla minaccia di una donna di chiamare il 112. Cosa che poi ha realmente fatto. Dalla perquisizione è saltato fuori anche un impianto idroponico (che consiste cioè nella coltivazione di piante, anziché nel terreno, in soluzioni acquose nutritive), professionale con apposita lampada e un essiccatoio, ricavato in un armadio di legno dotato di ventilatore. Il 44enne verrà anche segnalato alla Prefettura qualora dovesse emergere che quella roba era per uso personale.